Nel mondo oltre 350mila morti per il coronavirus. Boom in Brasile, gli Usa sotto i 700 per il terzo giorno

0
97

I decessi legati al coronavirus nel mondo hanno superato quota 350mila (350.423), secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins. I casi totali sono quasi 5,6 milioni (5.588.400).

I tre Paesi più colpiti sono gli Stati Uniti, con 98.902 morti, il Regno Unito con 37.130 e l’Italia con 32.955.  Il numero di contagi negli Usa è di oltre 1,68 milioni, in Brasile di circa 392mila e in Russia di oltre 362mila.

L’America Latina è diventato il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus. E’ l’allarme lanciato dal direttore regionale dell’Oms, Carissa Etienne. “Non ci sono dubbi che la nostra regione è diventata l’epicentro della pandemia di Covid-19”, ha dichiarato sottolineando che “questo non è il momento di allentare le restrizioni o ridimensionare le strategie di prevenzione”.

AMERICA LATINA – Nuovo balzo in avanti della pandemia in America Latina, dove i contagi sono cresciuti ieri di 32.000 unità, attestandosi a 798.553. E anche i morti hanno registrato un forte aumento, raggiungendo quota 43.304 (+1.900). E’ quanto emerge da una elaborazione statistica realizzata dall’ANSA sui dati riguardanti 34 nazioni e territori latinoamericani. Il Brasile, secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti, riunisce quasi la metà dei contagi (391.222) e ben oltre la metà dei morti (24.512). Seguono il Perù (129.751 e 3.788) e il Cile (77.961 e 806). Per quanto riguarda i paesi con più di 5.000 contagi, si segnalano poi il Messico (74.560 e 8.134), l’Ecuador (37.656 e 3.221), la Colombia (23.003 e 776), la Repubblica Dominicana (15.264 e 468), l’Argentina (13.228 e 490), Panama (11.183 e 310), e la Bolivia(6.660 e 261).

STATI UNITI – Per il terzo giorno consecutivo gli Stati Uniti hanno registrato meno di 700 morti giornalieri per Covid-19, secondo il conteggio della Johns Hopkins University: 657 persone sono morte in 24 ore nel Paese, per un totale di 98.902 decessi. I casi totali di contagio negli Usa sono al momento 1.680.680.

COREA DEL SUD – Nuova ondata di contagi in Corea del Sud, con 49 nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore e la nascita di un nuovo focolaio in un enorme magazzino di stoccaggio di merci all’ingrosso Bucheon, non lontano da Seul, al quale sono riconducibili almeno 36 di essi, secondo il centro sudcoreano per il controllo e la prevenzione delle malattie (Kcdc), citato dall’agenzia Yonhap. Sul personale che lavora al magazzino, fanno sapere i media, sono stati eseguiti 3.600 tamponi. “Abbiamo timore delle infezioni nelle comunità e teniamo d’occhio la situazione”, ha dichiarato il ministro della sanità.

RUSSIA –  Tutti gli abitanti di Mosca da oggi possono effettuare gratuitamente il test per la ricerca degli anticorpi del coronavirus in 30 policlinici della capitale. Lo ha detto il vicesindaco Anastasia Rakova. “Tutti i moscoviti possono effettuare il test gratuito per la ricerca di anticorpi, immunoglobulina M e immunoglobulina G, contro l’infezione da coronavirus”, ha detto. Il test permette di scoprire sia l’infezione in corso da asintomatici sia se sia stata affrontata in passato. Lo riporta la Tass.

BRASILE – Sono 1.039 le vittime registrate nelle ultime 24 ore in Brasile, che fanno salire il bilancio totale a 24.512. Lo rivela il ministero della Salute. I nuovi contagi sono 16.324, per un totale di 391.222.

PERU’ – Il ministero della Sanità del Perù ha reso noto che nella giornata di ieri sono stati confermati 5.772 nuovi casi di contagio da coronavirus, il numero più alto da quando è stato localizzato all’inizio di marzo il paziente ‘zero’. Il quotidiano La Republica, precisando che i contagi totali sono ora 129.751, ricorda che il precedente record di casi (4.749) era stato registrato il 21 maggio scorso. Secondo dietro il Brasile nelle statistiche riguardanti la pandemia da coronavirus in America latina, il Perù deve fare i conti anche con un numero molto alto di morti che, con i 159 di ieri, hanno raggiunto quota 3.788. La capitale peruviana, Lima, è la località con il maggior numero di contagi (80.882) mentre la zona meno colpita è il dipartimento di Apurímac, nel sud, con appena 146 casi.

Lascia un commento