La Siria nega il rapporto sull’uso delle armi chimiche

0
441

La Siria ha negato un rapporto legato alle armi chimiche secondo cui c’erano fondati motivi per ritenere che l’aviazione siriana abbia sganciato una bomba al cloro su una zona residenziale nella regione di Idlib controllata dai ribelli tre anni fa. “Il rapporto include conclusioni false e inventate”, ha detto il ministero degli Esteri in un comunicato. “Il ministero condanna il rapporto con la massima fermezza”. La Siria e il suo alleato militare Russia hanno costantemente negato di usare armi chimiche durante il conflitto decennale del presidente Bashar al-Assad con le forze ribelli, affermando che tali attacchi sono stati organizzati dagli oppositori per far sembrare Damasco colpevole.

Il rapporto di lunedì del braccio investigativo delle armi chimiche dell’OPCW afferma che nessuno è stato ucciso nell’attacco del febbraio 2018, ma una dozzina di persone sono state trattate per sintomi compatibili con l’avvelenamento chimico. “Noi in Siria non crediamo – non a livello pratico o morale – nell’uso di queste armi”, ha detto il ministro degli esteri Faisal Mekdad in un’intervista all’emittente statale siriana Ekhbariya.

Articolo precedenteLe nuove informazioni sulla F1 gestite da AWS aiuteranno i fan della FORMULA 1 a dare un senso alle decisioni istantanee prese in pista
Prossimo articoloBoom di incassi per Deliveroo nel primo trimestre da società quotata in borsa

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here