Ue, Polonia presidente di turno

0
526

La Polonia assume la Presidenza del consiglio della Ue. Fra i primi nodi da sciogliere la questione greca, che negli ultimi periodi sta tenendo banco.

Dopo sei mesi, il consiglio dell’Unione europea si rinnova. L’incarico vedrà Varsavia al comando dal primo luglio fino al dicembre di questo anno. Predecessore l’Ungheria. “La leadership polacca esprimerà favore per aiuti alla Grecia e ogni altro stato” dichiara il Presidente del consiglio Donald Tusk. Fino a poche ore fa, ad Atene manifestazioni, caratterizzate anche da scontri, contro il piano di austerità.

Per la Polonia, una tappa importante per la sua storia. Paese ex comunista, è entrato nella Nato nel 1999 e nell’Ue nel 2004. Dopo Slovenia, Repubblica Ceca e Ungheria, un altro paese uscito dalla dittatura che siede alla presidenza del consiglio. Poche settimane indietro, il no dell’Olanda a Bulgaria e Romania nell’area Schengen. Tusk non si abbatte e spiega che bisogna “abbattere le barriere, già superate dalla rete”. Non mancano riferimenti al conflitto libico. “Questa guerra-conclude il presidente polacco- è la prova che l’Europa deve crescere con migliori politiche per l’immigrazione e situazioni militari”.

Articolo precedenteLibia, francesi concedono armi
Prossimo articoloEnergia, dal primo luglio aumentano le bollette

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here