Roma, città del documentario scientifico

0
535

Roma – Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla II edizione del Rome Docscient 2009 – 2nd International Scientific Film Festival of Universities and Research Authorities, un concorso internazionale dedicato alle produzioni audiovisive ad alto contenuto scientifico realizzate da università, enti di ricerca pubblici e privati, imprese ad elevato contenuto tecnologico e case di produzione. Per prendere parte al concorso è possibile inviare qualsiasi documento divulgativo che scaturisca da una ricerca, senza restrizioni relative a durata, anno di realizzazione, tematiche affrontate.
Il Rome Docscient Festival si terrà dal 18 al 21 marzo 2009, presso il Villino medievale di Villa Torlonia, (via Lazzaro Spallanzani, 1) con proiezioni e conferenze, mentre il 20 marzo, nell’aula Marconi del Cnr (piazzale Aldo Moro, 7) avverrà la premiazione.
Il termine per la presentazione dei filmati è fissato al 19 febbraio 2009. Il materiale richiesto per la pre-selezione dovrà essere inviato alla segreteria organizzativa del Festival, come indicato nel regolamento e scheda di iscrizione scaricabili dal sito: www.progettoscienza.eu.
Promosso dalla Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport e dall’Associazione Culturale Progetto Scienza, in collaborazione con l’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (Istc) del Cnr, con le Università di Roma La Sapienza  (Facoltà di scienze della comunicazione), Tor Vergata (Ufficio Parco Scientifico), Roma Tre (Facoltà di scienze matematiche, fisiche e naturali), con Zètema srl e l’Associazione Galileo, il Festival si pone come ‘ponte’ tra il mondo della ricerca e dell’audiovisivo, con lo scopo di rendere disponibili al pubblico documentari e filmati e favorire il dialogo fra diversi soggetti, pubblici e privati.
“Lo scambio tra le attività di studio, la ricerca scientifica e la realizzazione dei filmati”, spiega Attilio Vitali dell’Associazione Culturale Progetto Scienza, “rappresenta un potenziale commerciale, oltre che educativo, fino ad oggi inespresso”.
Le sezioni in concorso previste sono  il concorso Italia e  il concorso internazionale.
Ciascuna sezione è suddivisa in due generi principali:  documentario scientifico di intrattenimento e  film scientifico (divulgazione scientifica).
Fuori concorso è la sezione  sui  materiale d’archivio di università ed enti di ricerca.
Alla selezione finale saranno ammessi 12 film in totale, senza limiti di durata o di data di realizzazione, su supporto DVD. Il materiale di Archivio potrà essere proiettato anche in VHS.
I premi saranno conferiti da una giuria al migliore documentario italiano e internazionale, e miglior film italiano e internazionale.

Lascia un commento