A Capoliveri i Bogus Brother e The GrandMother Re-invented

0
173

Una notte di musica a Capoliveri. Due band di spessore internazionale, una inglese, l’altra americana. Due concerti uno in piazza Matteotti e poi, a seguire allo Sugar Reef. Protagonisti i Bogus Brother e The GrandMothers Re-Invented. Si inizia alle 22 in piazza Matteotti con i Bogus Brothers. Una band inglese, ormai ospite fissa delle vacanze elbane, formata da 5 funambolici musicisti, dotati di simpatia da vendere. Sono anni che girano in tutta europa, il loro sound e la loro coreografia coinvolgente rende ogni esibizione unica ed indimenticabile.
Chitarra, basso, batteria, organo, con in più la sezione fiati, tromba e trombone.
Un repertorio che spazia dal rock al reggea, dal funk al blues, cavalcando la storia della musica con grande energia. Un gruppo formato da Aka Nico, Tony Willams, Martin Ledger, Paul Gibbons e Patrik McGarry.
A mezzanotte e mezzo il secondo appuntamento.
Questa volta allo Sugar Reef in località La Trappola, questa volta con quella che un tempo e per ben dieci anni era la rivoluzionaria band diretta da uno dei grandi della musica mondiale come dire Frank Zappa.
Oggi, un pò invecchiati, ma con immutato talento si sono ribattezzati “The Grande Mothers-Re-Invented” ovvero le nonne re-inventate. Un tour italiano per una delle più grandi band della West Coast che ritornano in Italia.
Il gruppo originale con l’inserimento di 2 elementi ad 11 anni di distanza dalla scomparsa di Frank Zappa si diverte a rielaborare, comporre e scomporre brani come “Montana”,”Uncle Meat”, “Florentine Pogen”e tantissimi altri per uno spettacolo di 3 ore zappiane assolutamente imperdibili.
Roy Estrada, Don Preston e Napoleon Murphy Brock (fresco di Grammy Award per la sua performance recente con gli Zappa plays Zappa) accompagneranno a visitare uno degli angoli più belli e creativi della musica moderna con lo spirito di Frank Zappa sempre accanto.

Lascia un commento