Scuola, Manciulli: sembra non primo ma ultimo giorno

0
204

“Più che al ‘primo’ giorno di scuola pare di trovarsi di fronte all’ultimo. E non a quello gioioso che restituisce i ragazzi alle vacanze ma a quello funesto che vede la scuola italiana esaurire la sua funzione”.
Lo afferma in una nota il segretario regionale del Pd Andrea Manciulli.
   “Quello della scuola – osserva – non è il solo aspetto in cui il Governo dà prova della sua inadeguatezza ma è
certamente il più grave. Coinvolge il presente e il futuro. Mina la qualità della vita di ogni famiglia oggi e assicura al
Paese primati negativi di qui agli anni a venire. Ci troviamo di fronte ad un disastro. Sono 1.712 gli insegnanti che in Toscana ‘restano a casa’ e, sempre in Toscana, è grazie all’impegno della amministrazione Regionale e al suo contributo che rimangono in vita attività formative e decine di posti di lavoro”.

Lascia un commento