Una nuova spiaggia con il piano del porto

0
145

Il prolungamento della diga di sottoflutto e la creazione di una nuova zona balneare in centro città. Ma anche la realizzazione di una vera e propria area per i pescatori, l’incremento – là dove possibile – dei posti barca e delle aree per la sosta. E se non bastasse anche la riqualificazione del lungomare: la nuova passeggiata di Marciana Marina con tanto di pista ciclabile.
Sono alcuni degli obiettivi che la giunta di Andrea Ciumei intende raggiungere con la definizione del nuovo regolamento portuale. Da alcune settimane sono al lavoro i tecnici incaricati di disegnare il nuovo porto. Tempi di redazione previsti: un anno e mezzo. Ma la macchina e partita e i progetti di qualificazione dell’intera area portuale non mancano.
Intanto le valutazioni di carattere ambientale che obbligatoriamente il Comune dovrà presentare, cioè la Via e la Vas, saranno realizzate sulla base delle indagine sottomarine nell’area portuale effettate dal Nurc. Il centro di ricerche della Nato si è reso disponibile a mettere a punto i due documenti, indispensabili nell’iter di approvazione del piano.