A Prato rimosse prime insegne negozi in cinese

0
136

Squadre di operai, accompagnate dai funzionari della società di riscossione del Comune e dai vigili urbani, hanno iniziato a smontare questa mattina le insegne in cinese dei negozi della Chinatown pratese che non si erano adeguati al regolamento comunale.
   La rimozione, ordinata ieri pomeriggio dall’assessore alla sicurezza Aldo Milone, riguarda 33 negozi di piccole e medie dimensioni. Questa mattina, l’intervento é stato eseguito su un supermercato di via Borgioli, nei pressi del centro storico, e su un grosso ristorante di via Fabio Filzi.