Circolo ricreativo di Carpani festeggia 50 anni

1
255

Mezzo secolo di storia. Cinquant’anni di attività per la “Sala Regina” quella del circolo ricreativo di Carpani (è stato fondato nel 1923), che ha festeggiato la ricorrenza organizzando una serie di spettacoli di sicuro richiamo, o come quella che avverrà il giorno della Befana con Luciano Nelli e la sua band. E poi tutta una serie di appuntamenti che costelleranno le prossime festività e che le faranno trascorrere nel migliore dei modi.
«Cinquant’anni perché – spiega il presidente dell’associazione che gestisce il circolino, Renzo Pagnini – è passato mezzo secolo da quando abbiamo allargato la sala. E’ stato comprato il terreno adiacente al circolino ed è stata costruita la sala che oggi possiamo ammirare. Prima era più piccola e il palco risultava più stretto, impossibile ospitare tante persone. Adesso non manca nulla alle nostre feste». Nato due anni dopo alla costituzione del circolo di Schiopparello (1921), ha dato sempre un’impronta chiara: prediligere il ballo liscio. «Le più grandi orchestre di liscio del momento – dice Franco Barbadori, rappresentante del direttivo e figura storica del circolino – si sono esibite su questo palco per la gioia di soci e sostenitori». Ma non è solo ballo. Il circolino si è aperto anche a associazioni locali culturali, a organismi di carattere sociale anche politico, insomma a tutte quelle iniziative che potevano nascere nella frazione più importante di Portoferraio. «Ultimamente – dice Stefano Mellini che cura le relazioni esterne – abbiamo aperto i locali alle varie scuole di ballo e danza che sono nel nostro circondario. Qui vengono organizzati spettacoli delle singole scuole e ogni volta che avviene è un successo di pubblico». Ora si guarda al Duemila: appuntamenti di natura sociale, del tempo libero (partecipate sono le gare di briscola, di dama e scacchi), di spettacoli in genere. «Noi – conclude Pagnini – siamo disponibili alle sollecitazioni che provengono dall’esterno».

1 Commento

Lascia un commento