La coppia scoppia, attenzione ai regali per San Valentino

0
142
Il regalo di San Valentino diventa sempre di più  
un regalo impegnativo che va sempre maggiormente ad attestare  
tangibilmente il concetto di affetto. Lo sostiene lo psicologo Stefano  
Benemeglio, fondatore insieme alla dottoressa Samuela Stano dell’onlus  
Accademia Internazionale delle Discipline Analogiche (www.accademianalogica.com 
) che si propone di contribuire allo sviluppo del potenziale umano del  
singolo individuo e al recupero della qualità della vita. In una  
società caratterizzata dalla carenza di valori sicuri non basta più  
una cena a lume di candela o una lettera d’amore: oggi c’è bisogno di  
un plusvalore ed ecco allora che l’affetto deve essere tangibile e che  
il regalo è venuto a rappresentare proprio quel plusvalore  
dell’affettività come a dire una documentazione certificata dell’amore  
in qui giocano anche aspetti simbolici: basti pensare alle pubblicità  
dei diamanti che saranno “per tutta la vita”, quasi a volere attestare  
un’affidabilità concreta relativa all’affetto e soprattutto relativa  
al futuro ed alla solidità di una relazione. Secondo Stefano  
Benemeglio a San Valentino le esigenze dei due sessi spesso non si  
incontrano, ma altrettanto spesso è un problema di comunicazione che  
può essere risolto attraverso la metodologia delle discipline  
analogiche che rendono possibile una migliore gestione delle relazioni  
interpersonali. L’Accademia Internazionale “Stefano Benemeglio” delle  
Discipline Analogiche (www.accademianalogica.com) pone l’accento anche  
su un altro aspetto importante che ruota intorno a San Valentino: il  
fattore stress. «E sì, la scelta del regalo è una questione che  
stressa molto, perché spesso nella coppia c’è incomprensione. Sui  
regali si gioca la prova e la verifica del sentimento, senza  
considerare poi che un regalo sbagliato può essere un momento di  
conflitto e di ulteriore stress» puntualizza Benemeglio. Qualche  
consiglio per l’acquisto dei regali? «Per avere successo il regalo  
deve farla sentire speciale. Costoso ma non eccessivo e soprattutto  
significativo» risponde Stefano Benemeglio. (acorep.com)

Lascia un commento