Medjugorje-Como, incontro con i giovani sabato 6 e domenica 7 marzo

3
258
Come consuetudine anche quest'anno sabato 6 e domenica 7 marzo
l'associazione “Medjugorje-Como” organizza al Salone LarioFiere di Erba
(Como)– v.le Resegone, un incontro con un programma simile al Festival dei
Giovani che annualmente si svolge a Medjugorje la prima settimana di agosto,
dove si ricrea lo stesso clima gioioso che solitamente caratterizza le
giornate mondiali della gioventù. A quest'incontro che avrà inizio alle ore
15 di sabato 6 e si concluderà alle ore 20,30 di domenica 7 marzo
interverranno ospiti di eccezione come i veggenti di Medjugorje: Marija ed
Ivanka, mons. Giovanni D'Ercole vescovo  ausiliare di Aquila, Padre
Francesco Rizzi già assistente dei pellegrini italiani a Medjugorje, il
giornalista Paolo Brosio, Nancy e Patrik, don Tonino della comunità Nuovi
Orizzonti, Gloria Polo una odontoiatra Columbiana investita da un fulmine
qualche anno fa, la quale, rimasta in coma per molti giorni, ha avuto una
esperienza dell'aldilà e ci farà dono di una sua dettagliata testimonianza.
Le giornate saranno animate dagli stessi cantanti e musicisti che
solitamente animano il festival dei giovani di Medjugorje insieme alla
comunità dei Figli del Divino Amore e a numerosi cantanti e cantautori di
ispirazione cristiana italiani di cui avremo modo di apprezzarne tutte le
loro qualità; tra questi: il popolare Christian Rockers Rberto Bignoli
vincitore di 5 Grammy della MusicaCristianaContemporanea Internazionale (sua
è la canzone BALLATA PER MARIA divenuta da ormai molti anni la sigla di
Radio Maria della canzone NON TEMERE dedicata a giovanni PAOLO II divenuta
una vera Hit in Polonia e in America e la famosissima canzone CONCERTO A
SARAJEVO e HY JESUS trasmessa dai Network Radiofonici Americani e
Australiani in occasione delle Giornate Mondiali della Gioventù in
Australia!, la cantante popTiziana Manenti, la cantante lirica  Marisa
Murari, Marcello Merlini, i cantautori Giancarlo Airaghi e Francesco dal
Poz. L'iniziativa è rivolta prevalentemente ai giovani ai quali si intende
offrire un'alternativa alle proposte illusorie attraverso le quali il mondo
li attira e li inganna offrendo loro un divertimento sfrenato che lascia
dentro di loro un vuoto che poi finiscono puntualmente per riempire con
droga ed alcool con tutte quelle conseguenze negative che noi tutti
conosciamo. Il nostro può essere considerato da molti un tentativo
disperato, considerando il degrado morale e spirituale che regna nella
società e soprattutto fra i giovani, ma è anche vero che non possiamo
continuare a pensare che le situazioni possano evolversi positivamente senza
un nostro personale coinvolgimento guidato e sostenuto dall’alto, dalla
Grazia di Dio. Anche in questo caso vale il detto “Aiutati che il ciel ti
aiuta” ossia: rendiamoci disponibili a far qualcosa per migliorare la
qualità della vita ed il Signore certamente non mancherà di far la Sua parte
ispirando e sostenendo le nostre iniziative con la Sua Sapienza infinita.
Certamente queste iniziative avrebbero bisogno di essere fatte oggetto della
massima considerazione da parte di coloro che hanno compiti educativi o di
informazione delle masse, altrimenti si rischia, come spesso accade, di
compiere sforzi sovrumani per realizzare qualcosa di bello, il tutto nella
massima indifferenza da parte di coloro dai quali ci si aspetterebbe maggior
apprezzamento e collaborazione. Da parte nostra non desisteremo anche in
futuro dal continuare a proporre simili iniziative nella speranza che questo
provochi prima o poi una maggior presa di coscienza delle responsabilità che
tutti dovremo assumerci nei confronti delle nuove generazioni alle quali
abbiamo preparato un mondo cosparso di cosi numerose trappole che
difficilmente potranno evitarle e tutto questo
sta già accadendo.