Forum sulla scuola

0
207

L’Associazione culturale Insieme, nata nel novembre scorso, torna con una nuova iniziativa. Nei due forum precedenti sono stati trattati, presso la biblioteca comunale di Roggiano Gravina, l’impegnativo tema della sanità e, presso il Protoconvento di Castrovillari, quello non certo recente del turismo.

L’attenzione dell’Associazione punta ora su un altro argomento di grande attualità: la scuola. La scelta è giustificata dal fatto che, nonostante l’importanza rivestita da tale settore e nonostante le varie problematiche venute alla ribalta recentemente, si è discusso finora veramente poco di questo argomento. Sarà questa l’occasione per fare il punto sulla cosiddetta “Riforma Gelmini” riguardante le scuole primarie e secondarie, nonché sui numerosi tagli che hanno toccato tale importantissimo ed indispensabile comparto della società civile moderna in particolar modo nella nostra Regione e nella Provincia di Cosenza.

Come per gli incontri precedenti, l’idea è quella di creare un momento di confronto tra professionalità e quanti vogliono presentare interventi propositivi su questo argomento di grande attualità e ricco di spunti di riflessione, caratteristica che oramai contraddistingue l’Associazione portata avanti da Domenico Bevacqua, vicepresidente della Provincia di Cosenza.

Il Forum in questione, dal titolo “La scuola di oggi, un problema per il domani”, si svolgerà mercoledì prossimo 16 giugno 2010 alle ore 18.00 presso il Salone degli Specchi del Palazzo della Provincia di Cosenza, in Piazza XV Marzo.

Coordinerà l’incontro la Dott.ssa Tiziana Straface dell’Associazione culturale Insieme; interverranno i Dirigenti Scolastici Dott. Francesco Noto e Dott.ssa Assunta Morrone, l’Avv. Margherita Corriere, responsabile provinciale dell’Osservatorio sulla Legalità e Diritti; parteciperanno, inoltre, il Dott. Pietro Ruffolo, Assessore alla Pubblica Istruzione della Provincia di Cosenza e il Dott. Luigi Troccoli, Responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza.

L’Associazione culturale Insieme si aspetta una larga partecipazione di tutti i soggetti interessati alla problematica a partire dai responsabili sindacali e da tutti gli operatori scolastici oggi interessati, o meglio penalizzati, da una riforma che sicuramente creerà seri problemi a ogni territorio e in particolare modo a un territorio debole come la Calabria.

Lascia un commento