Commissariamento del Pd calabrese, si apre una nuova fase

0
178

Cosenza – Dichiarazione di Mimmo Bevacqua, vicepresidente della Provincia di Cosenza, sul commissariamento del PD calabrese: “La decisione del partito nazionale di commissariamento del PD calabrese mi trova perfettamente d’accordo. Le motivazioni espresse dal segretario nazionale Bersani, nella lettera inviata al gruppo dirigente calabrese, rappresentano la fotografia reale dello stato in cui versa il Centrosinistra e in particolar modo il PD nella nostra regione. Soprattutto quando Bersani sottolinea la difficoltà del gruppo dirigente nel trovare “una leva da cui far partire una positiva reazione politica e organizzativa”, conferma lo stato di disagio che avevo colto sul territorio Cosentino da parte di tanti militanti e gruppi dirigenti locali del partito. Non capisco, pertanto, le posizioni di qualche autorevole esponente del PD calabrese che esprime meraviglia per tale decisione, soprattutto se queste osservazioni vengono fatte da chi, nel partito, si rifà ed è espressione della componente “Area democratica” il cui leader a livello nazionale era stato il primo a invocare il commissariamento in Calabria. Non conosco personalmente il Commissario ma la descrizione fatta dal segretario Bersani al momento della sua nomina, mi lascia ben sperare sull’apertura di una fase autenticamente nuova e di ricambio dei gruppi dirigenti in Calabria e in provincia di Cosenza. Per questo fin d’ora dò la mia disponibilità a sostenere l’operato di Adriano Musi al quale auguro un proficuo e produttivo lavoro per dare vigore e forza al progetto politico al quale ho deciso di aderire con entusiasmo qualche anno fa. Esprimo anche apprezzamento al segretario regionale Carlo Guccione per il senso di responsabilità manifestato in questa fase e che sicuramente ha contribuito a una soluzione condivisa con il livello nazionale”.

Lascia un commento