Pisa, “Anne Frank, una storia attuale”, mostra-evento da scoprire

0
162
Il 12 giugno 2009 Anne Frank, la ragazzina ebrea tedesca autrice del 
Diario, avrebbe compiuto ottanta anni. Anne era nata il 12 giugno 1929 a 
Francoforte sul Meno in Germania. Nel 1933, in seguito all'ascesa del 
nazismo, la famiglia Frank si trasferì nei Paesi Bassi. L'occupazione 
nazista dei Paesi Bassi, nel maggio del 1940, ed il progressivo inasprimento 
della persecuzione antiebraica indusse i Frank a rifugiarsi, insieme ad 
altre quattro persone, in un nascondiglio segreto nel luglio del 1942. Due 
anni dopo, tuttavia, gli otto abitanti dell'Alloggio segreto furono 
scoperti,
arrestati, e deportati. Il padre di Anne, Otto Frank, fu l'unico a 
sopravvivere alla deportazione. La madre, Edith, Anne e sua sorella Margot, 
e gli altri quattro deportati morirono -- come più di 100.000 ebrei 
deportati dai Paesi Bassi -- nei campi di concentramento e di sterminio.

Nell'intento di promuovere un'iniziativa legata alla storia dei Paesi Bassi 
nella seconda guerra mondiale e alla storia della Shoah in Europa, 
l'Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma e la Fondazione Anna Frank  hanno 
proposto al  Comune di Pisa la realizzazione della mostra  "Anne Frank, una 
storia attuale" .  Attraverso immagini fotografiche,
molte della quali inedite,  citazioni dalle pagine del Diario di Anne, testi 
e documenti la mostra racconta della condizione di una famiglia ebrea nel 
periodo nazista ed offre una dettagliata ed accessibile informazione sul 
contesto storico. Rispetto alla prima versione della mostra, esposta in 
molte città italiane tra il 1997 ed il 2007, la nuova versione ha una 
diversa veste grafica, presenta nuovo materiale fotografico e documentario, 
e contiene una nuova sezione relativa all'istituzione dei Tribunali 
internazionali per i crimini di guerra e all'evoluzione e dei diritti umani 
nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale.
La mostra si rivolge soprattutto ad un pubblico di giovani. La storia della 
Shoah e della persecuzione degli ebrei costituiscono il presupposto per 
riflettere ed approfondire problemi di attualità quali il razzismo, la 
discriminazione e la violenza verso le minoranze.
Per fornire ai giovani visitatori della mostra uno stimolo a riflettere sui 
temi proposti dalla mostra in chiave attuale, alla mostra si accompagnano 
brevi filmati  con cui i visitatori vengono invitati a riflettere e 
dibattere su questioni che riguardano i diritti di libertà nella società 
attuale. Su richiesta da parte delle istituzioni scolastiche , saranno 
organizzati , nella sala conferenze attigua alla mostra, proiezioni 
seminari, formazioni, e dibattiti sui temi della mostra dedicati a studenti 
ed insegnanti.
Carlo Allegretti

Lascia un commento