Tremonti nega aiuti alle popolazioni lucane, lo sdegno di Ragone

0
699

Potenza – A più di un mese dal nubifragio, avvenuto in Basilicata il 1° marzo scorso, Rosa Gentile, assessore alle Infrastrutture della Regione, ha accusato il Governo di non aver stanziato nemmeno un euro per soccorrere le popolazioni lucane. Il riconoscimento della Basilicata come zona danneggiata è rimasto un mero atto formale. Il ministro Tremonti, inoltre, tramite il suo consigliere giuridico, ha fatto sapere che si riparlerà dei fondi solo dopo che la Regione avrà provveduto ad aumentare al massimo le imposte di propria competenza.

Luca Ragone, responsabile per le Infrastrutture e i Lavori Pubblici dell’Italia dei Diritti, ha così espresso la sua opinione in merito: “Si spendono miliardi di euro per le campagne elettorali, come ora a Milano, mentre per le crisi vengono stanziate cifre irrisorie. E’ successo per l’Aquila e ora la stessa cosa accade per la Basilicata. Per quest’ultima è peggio, perché non solo non hanno dato fondi, ma hanno tassato ulteriormente cittadini già in difficoltà. La Regione non ha molte risorse, sia a livello territoriale sia per quanto riguarda il reddito procapite.

Il Governo pensa solo a salvare il Premier e non si interessa dei problemi seri. Quello che vanta è tutto fumo poiché – continua l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – parla di parità tra Nord e Sud ma, in realtà, non è così. Il Governo essendo appoggiato dalla Lega Nord, che gli porta voti, spende soldi se c’è da accontentare Bossi. Ma da Roma in giù, dove il leader del Carroccio non prende consensi, non ci si preoccupa dei problemi.
Tutto questo è scandaloso – conclude Ragone – e dimostra la poca sensibilità che l’Esecutivo ha verso i cittadini”.