Marciana Marina, una scuola di vela d’altura: ecco la proposta del Circolo Marinese

0
76

Una scuola di vela d’altura nel periodo invernale. Il Circolo della Vela di Marciana Marina non si nasconde dietro a un dito e parla apertamente, dopo l’ultima assemblea sociale, di quelli che sono i suoi obiettivi a breve e a medio termine. “E’ allo studio – dice il consigliere delegato Vincenzo Tagliaferro – tutta una serie di iniziative e manifestazioni da organizzarsi a terra in occasione di gare ed eventi sportivi legati alle regate. Questo per dare visibilità al nostro paese e offrire un’importante occasione agli operatori turistici e commerciali marinesi. Sarà la nostra risposta per uscire dalla crisi economica che ci ha colpito”. Il Circolo della Vela punta forte sul futuro, sulla crescita e sullo sviluppo del paese, aprendo ai giovani e non solo. Con l’ultima assemblea si è dato programmi e obiettivi da raggiungere nei prossimi mesi. “Per statuto societario – precisa il presidente del Circolo, Piero Canovai, secondo presidente – l’ultima riunione, che si è tenuta e svolta nel giusto clima, è avvenuta nell’anno delle Olimpiadi come da ordinamento. Infatti le convocazioni dei soci avvengono ogni quattro anni. E’ stata in questa sede che abbiamo ricordato la figura del socio fondatore e primo presidente del sodalizio marinese, Italo Samorè, recentemente venuto a mancare e abbiamo gettato le basi per il futuro”. Il Circolo della Vela è stato fondato nel 1973 e da sempre offre servizi indirizzati a residenti (sono 110 i marinesi che detengono qui un posto barca) e a ospiti stagionali che hanno a Marciana Marina casa e possiedono una barca da diporto. “Abbiamo subito anche delle menomazioni – continua Canovai – del tipo di occuparci delle barche d’altura che ormeggiano alla diga foranea, ma non abbiamo però smarrito la nostra voglia di fare e di insegnare ai ragazzi come ci si comporta andando a vela per mare”. E rifà capolino il progetto di organizzare una scuola di vela in inverno con tanto di istruttori e di maestri olimpionici. “Marciana Marina – conclude Vincenzo Tagliaferro – consoliderebbe così la sua naturale vocazione verso il mare, offrendo l’opportunità ai ragazzi d’imparare come si va per mare anche in condizioni meteo-marine difficili, appunto durante l’inverno. Con una scuola del genere, il Circolo sarebbe in grado di offrire anche nelle stagioni fredde un genere di turismo finora non praticato”.