Isola d’Elba, nell’anno del bicentenario ecco i profumi di Napoleone

0
178

Anche quest’anno, le classi seconde e terze dell’ITCG Cerboni, nell’ambito della seconda parte del Progetto, patrocinato dalla dirigente scolastica Maria Grazia Battaglini, “I profumi di Napoleone”, che intende ricordare le affinità storiche e di profumeria artigianale della Provenza (Molinard) e dell’Isola d’Elba (Acqua dell’Elba), si sono recate, con le insegnanti Bagiardi, Brighetti e Mori, a Grasse, nei giorni dal 9 al 12 aprile. Nel bicentenario dell’esilio di Napoleone sulla nostra Isola, l’iniziativa ha naturalmente assunto una speciale valenza memoriale. Alle Parfuméries Molinard gli ospiti elbani sono stati ricevuti dall’assessore al Turismo e consigliere dell’ANERN “Route Napoléon”, M.me  Aouizerate, che, come ogni anno, li ha  accolti con grande cordialità e affetto, alla presenza di una giornalista del quotidiano Nice Matin, che il giorno successivo ha pubblicato l’articolo sul loro arrivo. Gli studenti hanno potuto creare un loro profumo personale nel  laboratorio delle Profumerie, attingendo da 80 essenze. Nel pomeriggio non è mancata la visita alle “dolcezze” della Confisérie Florian per scoprire come si realizza la frutta candita, le marmellate di fiori e i frutti di gelatina, seguita da un giro nell’incantevole paesino medievale di Gourdon, arroccato sulle rocce e classificato tra i più bei villaggi della Francia. Percorrendo le stradine del paese si arriva alla chiesa romanica del XII sec. Studenti e insegnanti hanno poi percorso parte della Route Napoléon e visitato  bellissimi e antichi villaggi, come Castellane (sulla “Route Napoléon”), Rougon, il lago di Sainte Croix  e le gole del Parco del Verdon, suggestivi canyon circondati da una natura spettacolare. Sulla strada del ritorno l’ultima tappa è stata la visita al Museo Chagall di Nizza.

Lascia un commento