Isola d’Elba: “Non chiudete la Villa romana delle Grotte”, dicono gli albergatori

0
148

Portoferraio (Isola d’Elba) – Gli albergatori dell’Elba attaccano la proprietà della Villa romana delle Grotte. Non usano mezzi termini e si schierano contro la rescissione del contratto con l’associazione Archeo Color che riguardava il riutilizzo e riapertura al pubblico del sito archeologico della Villa romana delle Grotte. «Ci è molto dispiaciuto – dice il presidente degli albergatori dell’Isola d’Elba, Massimo De Ferrari – della chiusura anticipata del sito (secondo gli accordi presi si sarebbe dovuto chiudere il 2 novembre, ndr). Per quello che ci è dato sapere le archeologhe dell’associazione che avevano in comodato d’uso gratuito l’intera area dove ergeva quella che a tutti gli effetti viene considerata la testimonianza archeologica augustea più importante dell’isola, si erano comportate più che bene. Avevano fatto un grossissimo lavoro di pulitura del sito e avevano reso fruibile al pubblico il percorso dell’intero perimetro della villa. Era diventato un’attrattiva e un punto dove fermarsi negli itinerari e nei percorsi turistici della nostra Isola»