“Isee Tpl”, istruzioni per l’uso

0
278

Firenze – Con l’inizio di luglio scade la proroga per l’uso di autocerificazioni relative all’Isee-Tpl concessa dalla Giunta regionale nel 2013. Da oggi in poi gli abbonati alle linee ferroviarie regionali che vorranno usufruire delle tariffe ridotte del 20% dovranno necessariamente essere dotati di un tesserino “Isee Tpl”, da esibire sia nel momento dell’aquisto del biglietto che in occasione dei controlli a bordo del treno.
Il tesserino Isee-Tpl è strettamente personale, uninominale e non trasferibile. Documenta il diritto del viaggiatore ad utilizzare la tariffa agevolata, deliberata nel 2012 per i pendolari con fascia di reddito familiare Isee inferiore ai 36.151,98 euro. Dovrà essere sempre portato con sè, insieme all’abbonamento ed a un documento di identità valido. Chi presenterà abbonamenti con tariffa ridotta ma non avrà con sè il tagliando sarà soggetto a sanzioni dai 40 ai 360 euro, oltre al pagamento dell’importo del biglietto.
Si ricorda che il tesserino Isee trasporti è necessario a tutti gli abbonati alle linee ferroviarie regionali toscane (Trenitalia e Tft), ai possessori dell’abbonamento integrato Pegaso ed agli abbonati ai servizi di trasporto pubblico su gomma che utilizzano tratte autostradali di competenza regionale.
Per avere il tagliando i cittadini potranno:
– Stamparlo da soli accedendo al portale appositamente creato dalla Regione Toscana https://servizi.toscana.it/tpl/isee/. Sarà necessario inserire codice fiscale e codice della dichiarazione Isee, salvare e stampare il tesserino che sarà inviato loro. Chi non ha la stampante potrà anche solo salvare il file e mostrarlo agli addetti tramite smartphone o tablet.

Lascia un commento