A Sesto Fiorentino il “Tour Le Reliquie del Buddha”

0
95

Firenze – Evento benefico e imperdibile al Centro Espositivo Antonio Berti di Sesto Fiorentino, in Via Bernini, numero 57. Nei giorni 9, 10 e 11 ottobre si svolgerà “Il Tour Le Reliquie del Buddha”, la cui organizzazione centrale arriva dall’Inghilterra e l’evento fiorentino è organizzato dal Centro Terra di Unificazione Ewam, associazione per lo Studio, la pratica e la diffusione della filosofia e psicologia buddista tibetana, con il seguente programma: venerdì 9 Ottobre, inaugurazione dalle 18 alle 20; sabato 10 Ottobre, dalle 11 alle 18 la visita del pubblico (ingresso gratuito), infine domenica 11 Ottobre dalle 11 alle 17 ancora visita del pubblico.
Una collezione preziosa di reliquie sacre del Buddha e di molti altri maestri buddhisti sta facendo attualmente il giro del mondo. Il Tour ha già visitato 68 paesi raggiungendo più di 2.3 milioni di persone in Europe/Asia e nelle Americhe
Le reliquie di questi grandi maestri tibetani vengono trovate tra le ceneri dopo il processo di cremazione rituale, sembrano delle belle perle di cristallo. E’ un fenomeno non spiegato, testimoniato ripetutamente da osservatori indipendenti, che avviene anche ai giorni nostri dopo la cremazione di grandi maestri deceduti in Tibet o in India. I discepoli credono che le reliquie materializzino le qualità spirituali di compassione e saggezza del maestro e che siano deliberatamente prodotte dal maestro alla sua morte.
Secondo la tradizione buddista, i meditatori sono in grado di passare attraverso il processo della morte lucidamente, rimanendo nel corpo a meditare anche dopo che il respiro è cessato, per giorni o settimane senza che durante questo tempo inizi il processo di decomposizione. Anche questo fenomeno è stato testimoniato ripetutamente da osservatori indipendenti, inclusi medici occidentali.
La visita all’esposizione è un’occasione per un’esperienza interiore, per pregare per la pace nel mondo e per sviluppare saggezza, compassione e gentilezza amorevole che sono le qualità coltivate dai maestri. Le reliquie sono ben visibili in contenitori che circondano una statua dorata a grandezza naturale del Buddha Maitreya. I visitatori possono partecipare ad una cerimonia di benedizione, durante la quale le reliquie dei Buddha sono poste sulla testa del visitatore come benedizione personale. Secondo le scritture buddhiste, Maitreya è il futuro Buddha il cui messaggio principale sarà di promuovere l’amorevole gentilezza, l’empatia, e la compassione.
Negli anni futuri le reliquie saranno incastonate in una statua bronzea di 150 piedi/45m. di Buddha Maitreya che sarà costruita a Kushinagar, India del Nord. Questo progetto fornirà anche strutture sanitarie e formative in una delle zone più povere dell’India, creando posti di lavoro e un’occasione di sviluppo economico e sociale.
“Il nome stesso ‘Maitri’ è amorevole gentilezza. Ora nel mondo d’oggi, abbiamo realmente bisogno del sostegno di Maitreya, Maitri, amorevole gentilezza. Questo è un progetto di grande portata dall’inizio, per cui semplicemente ammiro le persone che vi sono coinvolte, particolarmente il compianto lama Yeshe e lama Zopa Rinpoche, che si sono votati a costruire questa statua enorme, e i molti seguaci che mettono davvero grande sforzo, li ammiro ed apprezzo molto.”