Isola d’Elba, la Festa degli alberi di Italia Nostra

0
95

La Festa degli Alberi rinasce, finalmente riprende vigore, come Festa Nazionale degli Alberi, regolata in Italia da legge della Repubblica che si celebra ogni anno il 21 novembre, ed esistente in molti altri paesi del mondo dove milioni di alberi sono stati piantati dalla prima manifestazione. Nuovi significati sono stati introdotti, perché il concetto di educazione ambientale ora abbraccia quello di educazione allo sviluppo sostenibile.

Sono le scuole che, una volta di più, mostrano la forza innovativa della “nuova” Festa degli Alberi, nel tentativo di rendere l’ambiente scolastico un bene ancor più prezioso. Italia Nostra ha seguito da vicino alcuni progetti, dalle elementari alle superiori in alcuni Comuni elbani, offrendo una donazione simbolica, piante di corbezzolo, semplici ma forti, ricche, tipiche del nostro Arcipelago.

Ringraziamo tutta la comunità scolastica, in particolare i dirigenti e quegli insegnanti della Scuola Elementare “G. Giusti” di Marina di Campo, la Scuola Elementare di Rio Marina “G. Marconi”, la Scuola Elementare di Porto Azzurro “G. Cerboni”, l’Istituto Superiore “ITCG G. Cerboni”, per averci accolto, fornendo esempi di proposte, esperienze, coltivazioni che lasceranno una traccia indelebile nell’immaginazione e formazione di tanti bambini e ragazzi.

Questa Festa allora diventa un progetto globale a lungo termine, che riprende l’articolo 9, uno dei principi fondamentali della nostra Costituzione, cosi originale nell’indicazione congiunta della tutela dei beni paesaggistici e culturali che devono essere gestiti bene, perché siano effettivamente a disposizione di tutti, oggi e domani per tutte le generazioni.

In sostanza, “piantare un albero” può offrire benefici per tutta la comunità, in un percorso di miglioramento del nostro ambiente, della qualità dell’aria, moderazione del clima, conservazione dell’acqua. Ricordiamocelo, adesso e negli anni a venire, e cominciamo a pensare a come, ognuno di noi, può partecipare