Città sostenibile, Pista ciclabile e percorso naturalistico lungo la vecchia linea ferroviaria

0
265

Rende (Cosenza) – Una grande pista ciclabile e un percorso storico-naturalistico
lungo il tratto ferroviario dismesso sulla linea Paola-Cosenza- Rende. Con
questa motivazione l’amministrazione comunale di Rende ha inoltrato alla
Rete ferroviaria nazionale una richiesta formale di acquisizione del tratto
dismesso che rientra nel territorio di Rende. Un tracciato da riconvertire
per l’intera città e per quanti, nell’area urbana, desiderano inoltrarsi
lungo sentieri lontani dal traffico e dal caos cittadino.

La richiesta nasce dalla volontà politica dell’amministrazione comunale
guidata dal sindaco, Marcello Manna, di valorizzare un luogo che si presta
a una doppia funzione. Da una parte un sentiero per gli amanti dello sport
all’aria aperta e la bici in particolare; dall’altra un viaggio
naturalistico nel tratto che costeggia l’antica via Emolitana dove sono
disseminati ponticelli millenari di epoca romana e antichi mulini ad acqua.

Sono in cantiere altri progetti legati al concetto di sostenibilità, in
linea con le altre città europee in cui la viabilità si traduce in una
progressiva decompressione del traffico su gomma. A partire dal bike
sharing su viale Parco e la ricerca di percorsi nel verde cittadino e nelle
zone limitrofe al centro. Una politica in grado di implementare il rispetto
e la necessità di stare a contatto con la natura. Un’azione amministrativa
desiderosa di mostrare ai cittadini le bellezze anche storiche disseminate
lungo questi antichi sentieri.

Lascia un commento