Centri di aggregazione e spazio anche ai giovani: due candidati della lista “Orgoglio Brutio” con presta si presentano

0
213

“HO deciso di scendere in campo solo ed esclusivamente per il “sociale”.
Purtroppo nella nostra città non funzionano molte cose: dai diritti ai
servizi sui disabili, i malati e non per ultimo gli animali. Enrico Longo è
il primo candidato che ufficialmente esce allo scoperto annunciando la
candidatura con la lista “Orgoglio Brutio” a supporto di Lucio Presta.
“Vorrei ringraziare pubblicamente Marco Zaffino che mi ha dato la
possibilità di libera espressione. Perché Zaffino e Presta? “Ho visto la
giusta figura per mettere ordine in ciò che non funziona”. Insieme a Longo
ecco anche una candidata. LEI si chiama Astrid Mazza, diplomata in danza
classica e moderna ed ha 19 anni. “Mai fatto politica finora; oggi ritengo
opportuno invece dedicarmi alla mia città e far sì che anche i ragazzi e le
ragazze della mia età e generazioni contino qualcosa nelle decisioni
importanti per Cosenza”, scrive in una nota. Mazza ha deciso di candidarsi
nella lista “Orgoglio Brutio”, molto attiva sul territorio ed a supporto
del candidato a sindaco Presta. Lavora per un’agenzia per il lavoro e crede
nelle “capacità giovanili di poter incidere in maniera forte alla
risoluzione delle mille problematiche cosentine”. Vive nel quartiere di
Serra Spiga e proprio sulle periferie punta: “Con tutto il gruppo di
Orgoglio brutio crediamo ad esempio nella creazione di nuovi centri di
aggregazione; l’assenza di luoghi d’incontro, di svago e di scambi
culturali è evidente: partiamo da qui”.