Rio nell’Elba, il circolo Pd all’attacco del sindaco De Santi per la biblioteca

0
114

Per tenere aperta la Biblioteca Comunale a Rio Elba, fino adesso si è speso all’incirca 10.000/11.000 euro all’anno, garantendo una figura professionalmente qualificata, il Signor Fontanelli, che oltre alla presenza periodica ha svolto un importante attività d’intrattenimento culturale verso gli utenti. L’attuale amministrazione ha deciso d’interrompere questo rapporto e di fatto interrompendo l’attività della Biblioteca. Ancora una volta, l’amministrazione ha accampato la scusa che mancano i soldi. Ciò non è assolutamente vero. È facile dimostrare che questa cifra è facilmente reperibile nel bilancio comunale: ci sono stanziati fondi, dello stesso valore, per manifestazioni culturali occasionali estive, che, anche se importanti, in un quadro di ristrettezze finanziarie come va raccontando il Sindaco, potrebbero essere più giustamente utilizzati per la Biblioteca, che svolge un’attività per tutto l’anno e per i cittadini residenti. Ma riteniamo inoltre che attualmente, l’amministrazione sta spendendo soldi per attività che non corrispondono agli interessi del Paese e dell’amministrazione comunale, come quelli che saranno spesi, circa €7/8.000,00 per l’indagine della società di consulenza, che si è rivelata inutile e per un’attività legale non necessaria, circa €8.000,00, ma che invece interessano solo una campagna elettorale continua, contro le amministrazioni precedenti. Ecco questi soldi sarebbe meglio utilizzarli per garantire ed assicurare il funzionamento della Biblioteca.