Rende, premio in denaro per l’istituto comprensivo statale contro il bullismo

0
901

Al comune di Rende il sindaco Marcello Manna ha ricevuto il presidente del Rende Calcio Fabio Coscarella in compagnia di Paola Aceto, responsabile del settore giovanile, e le dirigenti scolastiche delle scuole primarie di Rende. L’occasione dell’incontro è stato il sorteggio per un premio in denaro che darà il via ad un progetto contro il bullismo nelle scuole. Il bonifico, infatti, è il frutto delle belle giornate di sport che si sono  svolte in Casa Rende la scorsa settimana. Giornate che ha visto protagonisti i dipendenti dell’Amministrazione Comunale di Rende, i dirigenti e i tifosi del Rende Calcio, la Polizia di Stato e la squadra dei medici. Un quadrangolare svolto nel terreno di gioco del Marco Lorenzon ,al sabato, e alla domenica tutti gli alunni delle scuole di Rende hanno invaso la struttura sportiva di “Casa Rende” per mettere in “ fuorigioco il bullismo”. Questo, il messaggio ,che in quel fine settimana, doveva passare, un messaggio che è arrivato forte ai genitori, insegnanti e alunni che hanno riempito la riqualificata struttura sportiva del Rende Calcio. Questa mattina, invece, con il sorteggio fatto dallo stesso sindaco di Rende Marcello Manna, quel fine settimana tra sociale e sport, si è tradotto  ,anche, in una cifra in denaro raccolta e donata dal Rende Calcio che ha organizzato quella magnifica due giorni. La scuola che si è aggiudicata il bonifico è l’Istituto Comprensivo statale Rende-Quattromiglia. Soddisfatta la dirigente scolastica proff. essa Franca Lucia Perri. Applaudono i rappresentanti delle scuole non sorteggiate, ma era presente la dirigente scolastica dell’Istituto Compensivo Rende- Commenda proff. essa  Rosalba Borrelli e in rappresentanza della scuola Ic Rende Centro Storico, presente, la Prof. essa Giuseppina Caputo. Al termine del sorteggio il sindaco, oltre a fare i complimenti alla scuola vincitrice, promette un prossimo appuntamento perché “il cammino contro il bullismo è un cammino da fare insieme”.