XXVI edizione delle “Giornate Fai di primavera”

0
152

CATANIA – La città etnea conferma anche quest’anno il proprio impegno nella salvaguardia e nella valorizzazione dei beni culturali e sarà fra le 400 località italiane che sabato 24 e domenica 25 marzo apriranno al pubblico monumenti e siti d’interesse storico e artistico in occasione delle “Giornate di Primavera”, il tradizionale evento organizzato dal Fai – Fondo Ambiente Italiano e giunto alla sua XXVI edizione.
Giovedì 22 marzo, alle 10.30 nell’Aula consiliare di Palazzo Minoriti (via Prefettura 14, angolo via Etnea), la delegazione Fai di Catania, guidata da Antonella Mandalà, presenterà i luoghi del territorio etneo che saranno fruibili durante la “due giorni” e il programma degli eventi collaterali. Alla conferenza stampa sono invitati a partecipare: istituzioni regionali, provinciali, comunali ed ecclesiastiche, dirigenti e docenti degli istituti scolastici che saranno impegnati nel progetto “Apprendisti Ciceroni” che vedrà oltre 600 studenti opportunamente preparati per illustrare le peculiarità storico-artistiche dei monumenti durante le visite guidate.
Grazie a un accordo di collaborazione fra la delegazione catanese e l’Associazione Guide Turistiche di Catania, che per la prima volta aderisce alle “Giornate Fai” con i suoi volontari, si avrà l’opportunità di visitare la chiesa di San Benedetto di via Crociferi, fuori dal circuito ufficiale della manifestazione.
«Invitiamo i cittadini di Catania e del suo comprensorio a prendere parte a questa festa di piazza irrinunciabile, con l’orgoglio e la consapevolezza condivisa di vivere nel Paese più bello del mondo», afferma Antonella Mandalà, la cui delegazione comprende anche i gruppi di lavoro di Acireale e Caltagirone.