Catanzaro, Fabio Borrello è presidente della Coldiretti

0
171

Con l’assemblea dei soci della sezione Coldiretti di Catanzaro si è chiuso un primo importante percorso di rinnovo degli organi della Federazione interprovinciale di Catanzaro- Crotone – Vibo. L’ assemblea tenuta nella città capoluogo di regione, ha eletto all’unanimità presidente l’imprenditore agricolo Fabio Borrello, titolare di un’azienda di circa 80 ettari tra seminativi e uliveti quest’ultimi produrranno l’olio extravergine biologico con il claim “1921 siamo la nostra terra” , etichetta tributo che riporta la data di nascita e la filosofia di vita del nonno Rocco Mazza tra i più lungimiranti imprenditori agricoli della Calabria. A coadiuvare Borrello un consiglio direttivo d’elite composto da: Federico Pettinato, 320 ettari e un’azienda zootecnica di eccellenza; Pino Strongoli, circa 20 ettari di uliveto con una esperienza riconosciuta anche oltre i confini regionali; Claudio Gigliotti, agronomo agricoltore con 17 ettari coltivati ad uliveto e seminativi; Ivan Muraca, 21 anni, titolare insieme ai familiari dell’azienda “Sapori Antichi” leader nella produzione di conserve “made in Calabria” e della passata di pomodoro calabrese “A sarsa da nunna” presente nella GdO regionale ed extraregionale; Giuditta Blandini, 50 ettari prevalentemente ad uliveto che ha esaltato la multifunzionalità con forme di promozione delle produzioni valorizzate da elementi innovativi come la predisposizione di una spazio attrezzato dove clienti/visitatori possono fruire di un racconto utile a comprendere meglio come il cibo sia alimento nutritivo non solo del corpo ma anche della mente e ancora l’attivissimo Nicola Garcea, 17 ettari di uliveto dai quali estrae solo ed esclusivamente “Evo” di altissima qualità commercializzato tramite filiere organizzate. Sono stati presenti: il direttore regionale e provinciale rispettivamente Francesco Cosentini e Pietro Bozzo e la dirigente Sandra Pascali. Il Direttore Bozzo ha illustrato le modalità dell’assemblea e ribadito l’importanza dei ruoli dei dirigenti sezionali. Cosentini nel suo intervento ha affrontato diverse questioni tra le quali, l’ultimo accordo sottoscritto a livello nazionale tra Coldiretti, Unaprol, Federolio e FAI per la valorizzazione dell’olio extravergine italiano. Pascali, ha rimarcato l’implementazione della squadra di dirigenti e questo significa rafforzare la leadership della Coldiretti sempre di più l’unica vera rappresentanza di quanti fanno impresa in agricoltura. Il neo eletto presidente Borrello ha ringraziato i soci ed in particolare Sandra Pascali per l’impegno profuso in questi anni. Sono orgoglioso, ha continuato Borrello, che la sezione possa contare su validi dirigenti. Sono seguiti diversi interventi tra cui quello di Pettinato, leader degli allevatori di Coldiretti Catanzaro, che – ha detto – continuerà a mettere a disposizione le sue conoscenze e capacità organizzative, frutto di una militanza ormai ventennale in Coldiretti, a favore delle aziende che, alla pari della sua, hanno accettato la sfida di fare impresa in Calabria e questo diventa più semplice con l’apporto di una grande organizzazione. I lavori sono stati conclusi dal direttore regionale Cosentini che ha sottolineando che la maturità dei dirigenti che hanno consentito tale importante fase di rinnovo, ci consente di affermare che la squadra di Coldiretti oggi conta su i nuovi direttivi sezionali e su indiscutibili portainnesto, riferendosi ai dirigenti di ieri, dai quali trarre esempio e che saranno al nostro fianco”.