Rende, abbandono rifiuti: tolleranza zero per chi sporca la città

0
72

Partito il piano del Comune di Rende contro l’abbandono di rifiuti. In questi giorni sono state intensificate le attività di monitoraggio sul territorio grazie al contributo delle Guardie Ambientali. Il gruppo di volontari, istituito dall’amministrazione comunale guidata da Marcello Manna, sta lavorando di concerto con le autorità giudiziarie per l’individuazione di quanti abbandonano buste di plastica e rifiuti in strada, attraverso l’analisi di materiale informatico elettrico ed elettronico, come scontrini presenti all’interno delle buste. Grazie all’ausilio delle telecamere è stato inoltre possibile individuare e sanzionare numerosi trasgressori. Parallelamente in collaborazione con Calabra Maceri, la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti in città, la polizia municipale continua le attività di verifica al fine di accertare il corretto conferimento dei rifiuti, che devono essere sistemati negli appositi mastelli, rispettando gli orari e i giorni stabiliti. Tolleranza zero per chi lascia le buste in strada, anche al fine di evitare che le stesse possano essere aperte dagli animali con conseguente versamento dei rifiuti. Nei giorni scorsi, a seguito di alcune operazioni di pulizia sul greto del Torrente Surdo, è stata scoperta una discarica abusiva, la zona è stata bonificata. “ Gli accertamenti sul territorio – sottolinea l’assessore Comunale all’ambiente Ziccarelli- sono stati intensificati grazie al prezioso supporto delle guardie ambientali. Per noi il decoro urbano è una priorità, per questo stiamo valutando l’utilizzo di tutti gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione per l’individuazione di chi abbandona i rifiuti. Il servizio di raccolta rifiuti ha portato risultati eccellenti, proprio per questo useremo tolleranza zero nei confronti dei furbetti della spazzatura.