Arcipelago Cultura: il secondo Forum e il valore dell’eredità culturale

0
42

Portoferraio – Arcipelago Cultura, la rete delle associazioni dell’Arcipelago Toscano, ha messo in cantiere la Carta di Arcipelago Cultura, che sarà il documento ufficiale di riferimento per i soggetti che aderiscono e aderiranno all’iniziativa, un passo importante per associazioni e persone che si occupano direttamente e indirettamente di cultura nelle nostre isole.
L’iniziativa, nata a gennaio 2018 in occasione della riunione delle associazioni culturali su SMART (Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano), progetto della Regione Toscana che ha coinvolto le amministrazioni comunali di tutte le isole e la GAT Gestione Associata per la Promozione Turistica elbana e di cui si attende di conoscere i risultati, è stata ufficializzata ad aprile con il Primo Forum ospitato dal Comune di Marciana Marina, a cui hanno aderito oltre quaranta associazioni.
Il Secondo Forum della rete, ospitato questa volta dal Comune di Portoferraio e dalla Cosimo de’ Medici S.r.l., è stata un’occasione di incontro e confronto tra i delegati di diverse associazioni aderenti, operatori culturali e proloco per dare il via alla fase attuativa del progetto.
Ha aperto la giornata il benvenuto dell’Assessore alla Cultura Roberto Marini del Comune di Portoferraio. Messaggi di interesse di Giannina Usai, Segretario Nazionale ANCIM Associazione Nazionale Comuni Isole Minori, di Giuliano Volpe, autore della proposta degli Stati Generali della Gestione e del Patrimonio Culturale dal Basso, di Antonio Barone, direttore della Rotta dei Fenici Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa e di Sabrina Busato, presidente della FEISCT, Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici, hanno allargato le porte della condivisione di questi temi.
Nell’incontro di domenica la rete ha individuato i principi della Convenzione di Faro come testo in cui riconoscersi e su cui basare le proprie modalità di azione. Si tratta in questo momento di uno dei documenti più attuali e rivoluzionari che rinnova profondamente il concetto stesso di patrimonio culturale e che rispecchia totalmente la visione innovativa della rete di Arcipelago Cultura.
La Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società presentata il 27 ottobre 2005 nella città portoghese di Faro, sottoscritta dall’Italia nel 2013, è in fase di ratifica da parte del nostro Parlamento proprio nel mese di dicembre 2018. Essa introduce un concetto molto più ampio e innovativo di “eredità-patrimonio culturale”: “è un insieme di risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano, indipendentemente da chi ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni, in continua evoluzione. Essa comprende tutti gli aspetti dell’ambiente che sono il risultato dell’interazione nel corso del tempo fra le popolazioni e i luoghi; una comunità di eredità è costituita da un insieme di persone che attribuisce valore ad aspetti specifici dell’eredità culturale e che desidera, nel quadro di un’azione pubblica, sostenerli e trasmetterli alle generazioni future.” (art. 2).
L’agenda di Arcipelago Cultura va avanti verso il Terzo Forum che si terrà nel 2019 in cui, oltre alla presentazione ufficiale della Carta di Arcipelago Cultura, dei soggetti aderenti e dei primi progetti della rete, si avvierà il dialogo con le istituzioni e i partner di altre interessanti realtà in rete. Il Secondo Forum di Arcipelago Cultura è stato organizzato da:
Cecilia Pacini, Patrizia Lupi, Tiziana Pisani, Angela Provenzali.