Al via i lavori per la rotatoria del Marco Lorenzon

0
217

Questa mattina ufficialmente sono stati consegnati I lavori per la rotatoria del Lorenzon. Regione, Anas e Comune di Rende ,insieme, si sono presentati puntuali all’appuntamento con I giornalisti sul posto per rilasciare dichiarazioni e anche specificare gli ultimi dettagli di un lavoro che la Città di Rende aspetta da “tanti anni, troppi”. Cosi il sindaco di Rende Marcello Manna che continua: “il lavoro per la rotatoria del Lorenzon non sarà lunghissimo. Si parla di tre mesi, ma sono convinto che il tutto possa terminare anche prima di questo tempo. Devo ringraziare l’Anas che ha finanziato il lavoro e l’assessore ai trasporti Roberto Musmanno che si è speso tanto per arrivare ad un risultato importante per la nostra città. Per quanto riguarda le partite in casa del Rende vedremo di trovare una soluzione valida”. E’ di 650 mila euro il costo dell’opera e Marco Moladori capo compartimento Anas specifica che si tratta di una “piccola grande opera. E di queste ne sono state fatte tante in tutto il territorio italiano risolvendo tanti problemi alla viabilità. Abbiamo predisposto un progetto che funziona ,con uno studio della viabilità alternativa, che consente di ridurre i disagi. Si lavorerà anche di notte proprio per rendere meno pesante i disagi. La prossima settimana saranno istallati i baraccamenti e si procederà man mano con l’apertura del cantiere”. Infine l’assessore regionale ai trasporti Roberto Musmanno vuole ricordare che “Questa opera è stata sottoposta all’attenzione dell’assessorato nell’agosto del 2015. Con l’eredità di una situazione di stallo che durava da anni. Posso dire con soddisfazione che oggi siamo arrivati all’inizio della fine di un percorso amministrativo molto complesso. E ringrazio l’Anas per l’opera. Poi Rende mi ha adottato come professore universitario e sono veramente felice per la comunità rendese che finalmente tra tre mesi avrà questa rotatoria molto attesa da tutta la città. Agli stessi cittadini però chiedo un poco di pazienza per i piccoli disagi da affrontare in questi mesi”.