Catanzaro, si voterà al Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese

0
163

Domani domenica 27 ottobre, informa la Coldiretti, i consorziati, in regola con il pagamento dei tributi, si recheranno alle urne per eleggere i 15 componenti del Consiglio dei Delegati, per il quinquennio 2019-2024, che successivamente eleggeranno gli organi del Consorzio (Presidente e Deputazione Amministrativa). I Consorziati potranno recarsi nei sei seggi allestiti nel comprensorio consortile che resteranno aperti dalle ore 7:00 alle 22:00. A Davoli nel centro polifunzionale voteranno i consorziati dei comuni di: Argusto, Badolato, Davoli, Gagliato, Guardavalle, Montepaone, Petrizzi, San Sostene, Santa Caterina dello Ionio, Sant’Andrea dello Ionio, Satriano e Soverato. Amaroni nel municipio i comuni di: Amaroni, Gasperina, Montauro, Palermiti, Squillace, Stalettì, Vallefiorita. A Belcastro nell’azienda consortile località Magliacane i comuni di:Andali, Belcastro, Botricello, Cerva, Cropani, Marcedusa, Petronà, Sersale. A Sellia Marina presso il casello del Consorzio a Uria i comuni di: Sellia, Sellia Marina, Simeri Crichi, Soveria Simeri, Zagarise. A Catanzaro nella sede del Consorzio: Albi, Catanzaro, Fossato Serralta, Gimigliano, Magisano, Pentone, Settingiano, Sorbo San Basile, Taverna e i non residenti. A Catanzaro Lido nel Casello del Consorzio voteranno i consorziati di: Borgia, Caraffa e San Floro. In questa tornata elettorale, la Coldiretti ha presentato liste nelle tre sezioni di contribuenza. La Coldiretti invita tutti i consorziati ad esprimere il proprio voto per rafforzare il sistema delle bonifiche, snodo essenziale per agricoltura, ambiente e governo del territorio. “L’impegno dei candidati – commenta Fabio Borrello presidente Interprovinciale Coldiretti – è di portare avanti un programma di interventi di manutenzione del reticolo idraulico e di lotta al dissesto idrogeologico che saranno sempre più indispensabili anche alla luce dei cambiamenti climatici. La gestione delle acque sarà sempre più centrale per la nostra sicurezza e la nostra qualità della vita, così come la progressiva introduzione della tecnologia ed l’impiego di rinnovabili nella gestione del territorio. Il nostro obiettivo – conclude – è garantire partecipazione ed esperienza”.

Lascia un commento