Il lc “Alessi di Turi” di Trebisacce celebra la Notte dei Licei

0
72

Una maratona di eventi culturali e, allo stesso tempo, una festa dedicata al fascino del sapere e della conoscenza, che permetterà a studenti, genitori e cittadini dell’Alto Ionio di focalizzare la propria attenzione su una riconosciuta eccellenza del territorio, qual è il Liceo Classico Alessio di Turi di Trebisacce: è questa la natura della VI Edizione della Notte dei Licei, appuntamento che torna, a Trebisacce come in tutta Italia, Venerdì 17 gennaio 2020.
Dalle ore 18.00 alle ore 24.00, presso il Liceo di Trebisacce, studenti e insegnanti diffonderanno, grazie ad una programmazione ricca e variegata di attività culturali, la condivisione di un’esperienza, di una visione concettuale che forma uno stile didattico, proprio dei licei classici, in cui il sapere vuol dire gioia, e lo studio viene vissuto nel piacere della condivisione e nel rispetto dei tempi e delle parti.
Rappresentazioni teatrali, letture animate, performance, mostre fotografiche e arti visive, balli ispirati alla musa Tersicore, conferenze, dibattiti, letture di poesie, illustrazione di progetti, come l’Erasmus Plus, o di strutture all’avanguardia, come la l’Aula Suggestopedica, sono solo alcuni degli elementi propri del progetto e del percorso di un evento coinvolgente, ispirato al tema “Uomo e Natura”, a cui tutta la cittadinanza dell’Alto Ionio è invitata.
Dopo il saluto istituzionale della dirigente, Prof.ssa Franca Tortorella, le aule della moderna, sicura e imponente struttura che ospita il Liceo Classico di Trebisacce, diventeranno veri palcoscenici, sui quali gli studenti, coordinati dal corpo docente, condivideranno con tutti i partecipanti una diversa concezione del mondo, fondata su una cultura e formazione che affonda le proprie radici nella forma mentis del Liceo Classico.
Un evento per riscoprire la valenza dei licei e della formazione classica, qualificata oggi più che mai come tra le più efficaci in relazione alla costruzione di un curriculum scolastico e culturale che permetta non solo di affacciarsi al mondo del lavoro, ma anche di entrarvi forti di un metodo di studio e di un approccio unici per la soluzione del problema, cioè di strutture concettuali d’elaborazione del pensiero che una preparazione classica delinea con precisione nell’animo e nella mente degli studenti.

Lascia un commento