Rubino: con Callipo una Calabria che non dimentica i giovani

0
114

Appello del candidato al voto consapevole. Altomonte ultima tappa della campagna elettorale
Dopo il successo dell’iniziativa di Rende dello scorso 22 gennaio, ultime ore di campagna elettorale per il prof. Franco Rubino, docente di Economia aziendale dell’Unical e candidato nella lista Io resto in Calabria con Pippo Callipo Presidente per la circoscrizione Nord. Numerose le attestazioni di stima ricevute nelle ultime ore da parte della totalità del mondo accademico e studentesco oltre che dalla società civile in tutti i settori, da quello imprenditoriale a quello dell’associazionismo.
Ma è il cittadino comune che più ha apprezzato il coraggio di Rubino di scendere in campo in uno dei momenti più difficili della storia della Calabria. Chi ha avuto modo di conoscere le caratteristiche umane e professionali di Rubino non ha avuto esitazioni ad impegnarsi per sostenerlo.
Lavoro, Sanità e Legalità i punti nevralgici su cui Rubino ha incentrato la sua intera campagna elettorale che si concluderà con un incontro con i cittadini della zona Esaro-Pollino ad Altomonte questa sera alle ore 19,30.
“Dovrà essere la Calabria dei giovani, quella governata da Pippo Callipo dopo la vittoria al voto del 26 gennaio. Il nostro punto di riferimento per uno sviluppo economico regionale deve essere il Lavoro. Oggi su Repubblica si legge di una “regione che ha scordato i giovani”. Sì, è stata la politica dei vecchi partiti che ha scordato i giovani. Il mio obiettivo è fare dell’Università il tassello mancante tra il lavoro e le imprese in Calabria. Ha ragione il rettore dell’Unical Leone quando dice che servono più borse di studio e più finanziamenti per gli atenei calabresi. Mi farò portavoce di queste istanze in Consiglio regionale. Solo così potremo aumentare la nostra competitività rispetto a quella degli altri paesi europei.
Il mio ultimo appello è quello al voto libero, incondizionato, consapevole. C’è bisogno di una rivoluzione che parta dalla cabina elettorale. Domenica abbiate uno scatto di orgoglio, andate a votare colui che può realmente cambiare le sorti della Calabria grazie alle sue competenze e alla sua storia. Non lasciatevi suggestionare dalle piazze, dalla televisione, dalle parole. Quello che conta è l’onestà. E Pippo Callipo ha dimostrato di essere un imprenditore serio e onesto nel corso della sua vita e ha le idee chiare. Non votare per Callipo significherebbe abbandonare la Calabria alla deriva. La spettacolarizzazione messa in campo dagli esponenti del centrodestra, negli ultimi giorni, è vergognosa ed irrispettosa della nostra terra e dei cittadini calabresi. Dobbiamo pensare ai problemi quotidiani. E solo la squadra di governo che metterà in piedi Pippo Callipo, lontana da logiche di partito, potrà realmente risollevare le sorti della nostra Regione, creando i presupposti per non far partire più tanti giovani alla ricerca di una occupazione ed invertendo il deficit e l’esodo sanitario.

Lascia un commento