Coronavirus, proseguono le fughe dal nord, assalto agli imbarchi sullo Stretto e strade intasate dal traffico

0
126

Così non se ne esce più. Il governatore di Sicilia Musumeci ha chiamato il Prefetto di Messina richiedendo l’immediato controllo degli sbarchi da Villa San Giovanni. In barba all’ordinanza del Governatore, in Sicilia si continua ad arrivare ed il freno alla pandemia rischa di diventare inutile. Ieri sera file lunghissime di nuovi arrivi con tanto di bagagli al seguito. Nessun controllo ad impedire che potessero sbarcare in Sicilia nuovi possibili portatori di contagio. La lotta diventa impari se i controlli vengono effettuati, come è giusto che sia, sui cittadini residenti e basta.Se la Sicilia non si blinda come stanno facendo tutte le regioni, il rischio di contagio diventa sempre maggiore e gli sforzi fatti da tutti i cittadini diventano inutili. La stretta ulteriore dovrebbe essere scattata immediatamente ma si stima che almeno mille ulteriori arrivi si siano registrati nella serata di ieri. Con la speranza che quanto meno vengano rispettati i protocolli di autoisolamento. La rabbia aumenta e sui social è caccia al colpevole di tanta leggerezza. Brutta storia.

Lascia un commento