Messina, il sindaco Cateno De Luca controlla gli sbarchi in Sicilia e le tv nazionali se ne fregano

0
187

Quello che si è verificato questa sera è stato uno degli eventi mediatici più importanti della storia della Sicilia (almeno per quanto riguarda il coronavirus), con Cateno De Luca, sindaco di Messina, che per via del caos generatosi il giorno prima, che ha visto una vasta quantità di veicoli sbarcare nella regione senza alcun controllo, nonostante l’emergenza coronavirus, ha monitorato tutti gli sbarchi che sono stati effettuati a Messina con l’ultima nave della giornata. Il primo cittadino aveva annunciato già diverse ore prima che avrebbe preso questo provvedimento, non a caso una trentina di macchine sono rimaste bloccate a Villa San Giovanni proprio perché le autorità sono state informate in anticipo del provvedimento del sindaco.

La diretta Facebook attivata proprio dal profilo di Cateno De Luca ha avuto un picco di circa 150mila spettatori proprio nel momento in cui la nave è sbarcata, ma nelle tv nazionali questo momento non ha avuto l’importanza che avrebbe meritato. La trasmissione “Stasera Italia Speciale” in onda su Rete 4 aveva annunciato che avrebbe seguito in diretta quest’evento, ma in realtà i collegamenti effettuati sono stati solamente tre, dove nel primo è stata fatta qualche domanda al sindaco, interrotto più volte dagli ospiti in trasmissione, nel secondo è stata inquadrata la nave proveniente da Villa San Giovanni quando era quasi arrivata e nel terzo hanno fatto fare in disparte il punto della situazione all’inviata in loco.

Eppure erano ben 150mila i siciliani che erano collegati online per vedere il primo cittadino difendere una norma, che fino a ieri ha visto il più totale menefreghismo da parte di tutti coloro che 24 ore prima sono entrati in Sicilia. Tutta l’attenzione delle televisioni si è concentrata nell’incontro di Palazzo Chigi tra Conte e le opposizioni, come se la vita e l’incolumità di Messina, della Provincia e di tutta la Sicilia risulti essere sempre l’ultima ruota del carro per i media e per i cosiddetti”esperti politici” del nord. De Luca chiedeva ai conducenti delle auto la loro provenienza, mentre su Rete4 mostravano Nicola Porro che parlava della sua quarantena, non dando la giusta rilevanza ad un messaggio forte che aveva sicuramente più importanza della chiacchierata a porte chiuse (e quindi non visibile) tra Salvini e Conte. Ci sono tante cose che devono migliorare in Sicilia, ma una di queste è sicuramente l’importanza e l’attenzione che i capi del governo dovrebbero avere nei confronti della gente del sud. I dati che conseguiranno alla grave disattenzione legata agli sbarchi in Sicilia saranno importanti e nei prossimi giorni non si prevedono belle notizie. Non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B e la Sicilia merità la stessa importanza del resto d’Italia dal punto di vista mediatico, politico e sanitario.

 

Lascia un commento