Allerta Meteo: violento ciclone risale l’Italia, allarme alluvione e mareggiate in Calabria e Sicilia

0
120

Allerta Meteo – E’ profondo 996hPa e si trova esattamente su Malta il “Ciclone-Bomba” che sta per risalire l’Italia e rischia di provocare un vero e proprio disastro meteorologico: il maltempo imperversa già da 3 giorni su gran parte del Paese, in Sicilia oggi è il 4° giorno di pioggia consecutivo e sta diluviando a Palermo con appena +10°C. Sono già caduti stamattina 66mm di pioggia a Bagheria e 59mm a Villaciambra, e i forti venti di grecale stanno soffiando impetuosi con raffiche di 90km/h tra Catania e Siracusa, sulla costa jonica della Sicilia, dove si stanno verificando forti mareggiate.

Ma il maltempo è diffuso e generalizzato a tutt’Italia. Nelle prossime ore è alto il rischio di una pesante alluvione, soprattutto nelle zone Joniche del Sud dove avremo piogge torrenziali da oggi pomeriggio fino a domani sera. La zona a più alto rischio è la Calabria, dove ci attendiamo oltre 300mm di pioggia in poco più di 24 ore: eloquenti le mappe che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo. Domani, Giovedì 26 Marzo, sarà la giornata campale del maltempo, con venti impetuosi di scirocco, furiose mareggiate sulle coste joniche e piogge alluvionali tra le province di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Catanzaro, Crotone e Cosenza. Lo scirocco farà alzare anche le temperature, e la neve che oggi sta cadendo copiosa sull’Appennino calabrese fino a bassa quota, domani continuerà a cadere soltanto sulle vette dei rilievi regionali oltre i 1.800 metri di altitudine. Anche in montagna, quindi, pioverà e si scioglierà rapidamente la neve caduta oggi, anche se dalla serata arriverà di nuovo un freddo maestrale che riporterà la neve fino a 1.000 metri in Sicilia e in Aspromonte.

Il maltempo in risalita da Sud, ingloberà tutta l’Italia e avremo forti nevicate in Abruzzo, Marche, Umbria, Toscana, EMilia Romagna, Liguria e Piemonte, fin in pianura Padana dove domani mattina nevicherà a Parma, Piacenza, Cremona e Brescia, domani pomeriggio invece a Cuneo con oltre 15cm di accumulo. Tanta neve fino a bassa quota anche in Corsica, dove avremo oltre 50cm di neve sulle colline dell’isola territorio francese situata tra Sardegna e Toscana.

Al momento, il ciclone su Malta sta risalendo l’Italia e deve ancora raggiungere la Sicilia meridionale: il primo grosso nucleo temporalesco s’è appena formato nel Canale di Sicilia e si muove minaccioso verso Agrigento. Da lì risalirà poi la Sicilia sud/orientale colpendo in serata Catania, lo Stretto di Messina e la Calabria meridionale. La situazione è critica, il consiglio è quello di non uscire di casa per nessun motivo, vista la gravità della situazione. Un consiglio tra l’altro già indicato falle misure di lockdown anti-Coronavirus imposta dalle autorità, ma ulteriormente rinforzate dal maltempo imminente.

Attenzione a possibili tornado e grandinate. Già ieri mattina a Bari quando la temperatura è crollata a +3°C dopo i +20°C del giorno precedente, s’è formato un enorme vortice al largo del Lungomare (vedi foto sotto). Questi fenomeni si potranno ripetere ulteriormente nelle prossime ore, soprattutto in Sicilia, Calabria e nel Golfo di Taranto. Massima attenzione!

 

Lascia un commento