Asp perde il tampone, il dramma di un messinese che lo attende da 11 giorni

0
146

Bufera sul nosocomio Umberto I di Siracusa.Dopo il decesso di Rizzuto direttore del Parco archeologico aretuseo e dirigente regionale,su cui grava un inchiesta della Procura senza indagati,a causa del ritardo per la somministrazione del tampone faringeo,altra drammatica vicenda riguarda il 36 enne Fabrizio,un messinese residente a Siracusa che da ben undici giorni attende a casa in auto isolamento solitario in regime di quarantena l’esito di due tamponi effettuati all’Asp,impaurito per le condizioni della sua bimba affidata alla nonna.Dal 13 marzo avverte tutte le sintomatologie tipiche da coronavirus e solo il 18 gli viene eseguito il test ed una tac al torace.Il 24 scopre che dal laboratorio di Catania era stato smarrito il tampone effettuato e quindi lo ha ripetuto il 25 senza ricevere purtroppo ancora nessun esito.Una condizione surreale che inchioda al senso di responsabilità l’azienda siracusana che deve dare risposte immediate in un emergenza di tale portata che ha già mietuto una vittima recentemente e lasciato nello sconforto un giovane messinese.

Lascia un commento