Si apre nuova stagione per il termalismo calabrese

0
122

Con l’avvio, ufficializzato oggi alla Cittadella regionale, della rete delle Terme storiche di Calabria, la Presidente Jole Santelli conferma anzitutto tre cose: 1) di credere e di praticare per davvero il metodo dell’ascolto e del confronto rispetto alla progettazione; 2) di avere, difendere e promuovere, finalmente, una visione sistemica dello sviluppo eco-sostenibile di questa terra; 3) di saper mantenere, in tempi celeri le proposte e le promesse di cui sa, può e vuole rendersi interprete e protagonista.
È quanto dichiarano Domenico Lione amministratore unico delle terme di Galatro (RC) ed il Sindaco Carmelo Panetta che insieme ai rappresentanti delle altre strutture calabresi (Terme Sibaritide, di Spezzano Albanese, Caronte, Galatro, Terme Luigiane, Acque sante di Antonimina Locri) hanno partecipato stamani (venerdì 7) alla conferenza stampa di presentazione della rete delle Terme storiche della Calabria sotto il simbolo La via dell’acqua sulla quale sono stati impegnati 1,6 milioni di euro.
Insieme alla Santelli è intervenuto anche l’assessore al turismo Fausto Orsomarso ed hanno partecipato anche il vicepresidente della Giunta regionale Antonino Spirlì e gli assessori all’Università e alla ricerca Sandra Savaglio, all’agricoltura Gianluca Gallo, alle infrastrutture Domenica Catalfamo e al bilancio Francesco Talarico.
Siamo molto soddisfatti – continuano Lione e Panetta – degli importanti interventi messi in campo in così poco tempo dalla Regione Calabria, sia per sostenere l’intero comparto termale, tra quelli messi più a dura prova dalle conseguenze del COVID, sia soprattutto per rilanciare finalmente in modo strategico ed unitario, sotto un unico brand, le terme storiche di Calabria che – come ha ribadito la stessa Presidente nel corso della conferenza stampa – custodiscono un valore aggiunto prezioso: ogni stabilimento rappresenta un marcatore identitario distintivo del territorio in cui insiste e dell’intera regione. Sono passati poco più di due mesi – proseguono – dal tavolo di confronto che abbiamo richiesto, subito ottenuto e condiviso dalla Presidente Santelli che già in quella occasione, apprezzando il progetto unitario, illustrava i contenuti delle misure oggi divenute realtà. L’aspetto che sicuramente ci ha soddisfatto di più in quell’incontro regionale e che è stato confermato dalla Presidente oggi, è la valutazione di tutte le declinazioni turistiche della risorsa termale. Ed è questa – scandiscono l’Amministratore delle Terme di Galatro ed il Primo Cittadino – la novità più importante sulla quale investire 365 giorni l’anno. Si apre – concludono Lione e Panetta – una nuova stagione per il termalismo e per il turismo termale calabrese che porterà sicuramente benefici ai territori e all’economia di questa regione.

Lascia un commento