Ottobre 2020, boom estivo del turismo di prossimità

0
218

I risultati importanti ed in molti casi andati oltre le aspettative fatti registrare nell’estate appena trascorsa dal complessivo comparto turistico e ricettivo della nostra regione, hanno trasmesso a tutti gli operatori turistici quell’incoraggiamento e quella fiducia indispensabili per ripartire dopo la serrata e per convivere oggi con la Pandemia. Ma non solo. Sono numeri che consegnano all’intera governance ed all’imprenditoria calabresi un messaggio chiaro ed inequivocabile: non soltanto senza identità non si va da nessuna parte ma con l’identità si compete e si vince. Ha funzionato il turismo di prossimità, in particolare quello dei borghi storici. Proseguire su questa strada è obbligatorio.
È quanto dichiara l’Agrichef Enzo Barbieri cogliendo l’occasione per invitare tutti, rete ricettiva e della ristorazione da una parte, residenti dall’altra, a continuare ad investire sulla stagionalità non come unità di misura del sempre più breve momento estivo ma come valore aggiunto, qualificante e distintivo, di una terra così ricca di biodiversità da poter e dover attrarre ed ospitare visitatori; a partire – ribadisce – dagli stessi calabresi che muovendosi nelle cinque province possono far girare l’economia locale, in tutti e 12 i mesi dell’anno: dall’inverno alla primavera, dall’estate all’autunno.
Ed è esattamente con questo spirito che l’oasi naturale di Casa Barbieri, fucina creativa impegnata a trasformare in continue esperienze uniche ed irripetibili le emozioni enogastronomiche che ogni stagione è capace di offrire, è già pronta ad accogliere visitatori ed appassionati di funghi ma anche di castagne, icone di paesaggi e piatti che rendono i mesi autunnali autentici e da vivere fino in fondo.
Da sabato 31 ottobre a domenica 6 dicembre tornerà quindi Mushrooms Experience 2020, la 34esima edizione de I funghi a Casa Barbieri: per godere di lunghe passeggiate nei boschi e riempirsi gli occhi di cromatismi e sfumature aranciate che fanno bene al cuore, facendo il pieno di profumi e sapori della terra, riscoprendo e vivendo appieno borghi e paesaggi nei territori della Valle dell’Esaro attorno ad Altomonte e San Donato di Ninea, capitale della castagna.
Sono tre le formule proposte dall’Hotel-Ristorante, con diversi sconti per bambini e famiglie. Un giorno con mezza pensione a 85 euro; uno con pensione completa a 100 euro a persona e 2 giorni a pensione completa per 90 euro ad ospite. Per gruppi di almeno 15 camere sarà applicato uno sconto del 10% sul prezzo delle esperienze completa per un giorno.
Identità e funghi in primis saranno protagonisti assoluti nel piatto. Dall’aperitivo di benvenuto con i fritti della tradizione (crespelle e polpettine di melanzane) accompagnati dal vino bianco Balbia di Casa Barbieri, all’antipasto con il Gran piatto del Pollino: salumi, formaggi e funghi sott’olio; i porcini con mollicata di pane, misto di funghi del sottobosco in terrina; la zuppa di ceci e porcini e le bruschette di pane artigianale cin le tante creme di Bottega Barbieri. – Dai primi piatti, risotto Carnaroli di Sibari con ovuli, porcini e trucioli di maialino nero croccante e rascateddi salsiccia e funghi ai secondi con allo stinco di maialino nero al forno con patate della Sila e cardoncelli e stufato di manzo podolico ai funghi minori del sottobosco. Come dessert saranno protagonisti i dolcetti della tradizione fatti in casa accompagnati dal vino passito di Bottega Barbieri. – Per informazioni e prenotazioni 0981948072 – 3493366376 – info@barbierigroup.it.

Lascia un commento