Le scelte del Pdl in Basilicata penalizzano il partito

0
379

Il metodo di designazione della nuova dirigenza politica del Popolo delle Libertà non è piaciuto al sindaco di Policoro, Nicola Lopatriello (nella foto), che in merito afferma: “Ci aspettavamo, insieme a quella del nostro compaesano Paolo Castelluccio, qualche altro ingresso di dirigenti policoresi nel Pdl regionale che meglio rispecchiasse la realtà territoriale del materano. sindacoNegli ultimi dodici anni la nostra cittadina è stata amministrata quasi sempre dal centro-destra che ha formato una vera e propria classe dirigente. Pertanto nessun amministratore della mia città ha trovato il gradimento dei vertici del partito, e questo mi dispiace. Credo – continua Lopatriello – che si debba aprire una fase di riflessione all’interno del Pdl nazionale e regionale sulla composizione del direttivo lucano se vogliamo competere con i nostri avversari politici nelle prossime tornate elettorali. Davanti a queste scelte prese da pochissime persone non si fa altro che frammentare il quadro politico allontanando tanti cittadini dalla politica che vedevano fino a qualche giorno fa nel Pdl un approdo da prendere in considerazione”. Proprio ieri, tramite un comunicato stampa, i consiglieri provinciali Giuseppe Labriola, Antonio Mangiamele, Salvatore Cosma, Giovanni Vizziello e Francesco Carbone, i consiglieri comunali di Matera Carlo Lorusso, Romeo Sarra, Adriano Pedicini, Corrado Arfò, Aldo Panessa, Nicola Di Marzio, Francesco Rosmarino, Silvana Bianculli, Giovanni Vizziello e Nicola Rocco hanno ribadito il loro dissenso verso queste scelte e concordano con la posizione assunta nei giorni scorsi dal sindaco Emilio Nicola Buccico.