Rende, al Metropolis la seconda edizione del Concorso di Estemporanea di Pittura

0
242

Trenta artisti, arrivati, sabato scorso, da tutta la Calabria, per partecipare alla II edizione del Concorso di “Estemporanea di pittura” al Centro commerciale Metropolis di Rende.
Le gallerie diventano per un giorno atelier con tanto di cavalletti, tavolozze, pennelli, colori ad olio o a tempera e soprattutto tanta creatività.
Poche regole ma rigorose per partecipare al concorso: dalle 9 del mattino ha avuto inizio la gara terminata alle ore 19 in punto. I pittori hanno preso possesso della postazione (siglata ufficialmente la tela) e hanno iniziato a lavorare ispirandosi al tema proposto: ”Trasferire su tela un momento della vita quotidiana che si svolge nel centro commerciale”.
Dai colori ad olio, a tempera, agli acquarelli passando dalla sabbia, all’uso di materiali misti. Tantissime le tecniche usate per raccontare l’atmosfera che si respira nel Metropolis: ”Amo lavorare con la sabbia e il genere etnico – ci racconta una concorrente – è una tecnica elaborata ma dà ottimi risultati. Ho raffigurato una famiglia che passeggia per le gallerie del centro. I colori vivaci e il movimento mi hanno ispirato”. “ Sono un’astrattista – spiega un giovane pittore che ci racconta la sua opera realizzata con tempera e l’uso di lamelle di rame – ora vedete solo la prima fase del mio lavoro. Ad opera conclusa scoprirete un quadro completamente diverso. Ho preso spunto dalle vetrine e il fascino che provocano sulle persone”.
“Siamo soddisfatti della partecipazione a questa seconda edizione del concorso – spiega il presidente della Pro Loco di Rende, Francesco Morcavallo – si tratta della più importante manifestazione di estemporanea di pittura che si realizza sul territorio provinciale. A confermarlo il numero delle adesioni da parte degli artisti che è notevolmente cresciuto – e continua – grazie alla disponibilità del centro commerciale Metropolis e alla sensibilità del suo direttore, Belmonte in collaborazione con la Pro Loco di Rende e il lavoro delle ragazze del Servizio Civile Nazionale, Melissa, Concetta e Valentina, abbiamo realizzato un evento che promuove l’arte e la cultura in un luogo di grande aggregazione e socializzazione”.
Ad assistere alle loro performance il pubblico del Metropolis. I visitatori, infatti, hanno avuto la possibilità di seguire tutte la fasi della creazione di un’opera; di scoprire i diversi passaggi e di imparare qualche segreto del mestiere. Dopo il successo della prima edizione, il Metropolis e la Pro Loco di Rende, hanno riproposto un esperimento originale: creare un’estemporanea al chiuso, lanciando un‘iniziativa che promuove la cultura e l’arte. A partecipare anche nomi prestigiosi della pittura calabrese. “Il mio quadro è un’esplosione di colori – spiega una delle artiste in concorso – ho raffigurato dei fuochi d’artificio. La gioia e la freschezza della gioventù. Tanta allegria, insomma, quella che mi trasmette il Metropolis, un punto di riferimento soprattutto per i ragazzi”.
Le tele realizzate saranno esposte nelle vetrine dei negozi del centro per l’intera settimana e sabato prossimo, una giuria di esperti, decreterà i vincitori.