A Rende lo Slot per tutti, finale trofeo modellismo

0
184
Quattro concorrenti in gara
Quattro concorrenti in gara

Cosenza – Ghiotta occasione, nel Centro Commerciale Metropolis di Rende, per provare un “giochino” degli anni ’60 ma ancora oggi in voga e molto apprezzato dagli appassionati: l’autopista. Lo Slot è la vecchia autopista POLISTIL che tanto ha furoreggiato negli anni ’60 e ‘70 . Era il regalo che si trovava incartato sotto l’albero di Natale e con cui si trascorrevano interi pomeriggi di sfida con gli amici più cari.

Passano gli anni, la tecnologia va avanti e ci troviamo sommersi di videogiochi, console, Cd, MP3 e tanto altro. Ma i vecchi slottisti non demordono e sempre più iniziative e club in tutta Italia stanno dando origine ad un nuovo e sempre più consistente movimento di appassionati.

Il BRS Bruzia Racing Slot è presente sul territorio cosentino da oltre 5 anni e nel tempo gli iscritti sono sempre più aumentati. Attualmente dispone di un circuito Ninco professionale 6 corsie con una lunghezza di 44 metri e di ampi locali per una perfetta vivibilità dell’impianto.

L’andare a provare la macchinina e fare qualche giro in pista, diventa anche una piacevole occasione per trascorrere un po’ di tempo insieme ad amici con cui condividi lo stesso hobby e per scaricarti dopo una giornata di lavoro.

In questi anni il BRS si è sempre più distinto nell’organizzazione di gare anche a livello interregionale e nazionale. Recentemente ha ospitato sul suo circuito la Prima Prova del Campionato Interregionale Nazionale 2009-2010 e si è riscontrata la presenza di oltre 50 piloti iscritti!

L’occasione di poter mostrare al grande pubblico lo Slot è per gli appassionati, motivo di orgoglio.

La manifestazione, che il Centro Commerciale Metropolis ha organizzato di concerto con Massimo D’Amato e Andrea Amendola della Bruzia Racing Slot agli occhi del grande pubblico cosentino, comprende tre finali del Trofeo Clio Cup, suddiviso in tre categorie: Junior ( fino a 10 anni), Under 20 e Senior.

La perfetta location del circuito, anche se di dimensioni ridotte rispetto alla pista abituale, fornisce un gran bel colpo d’occhio per grandi e piccini.

La curiosità dei ragazzi e il ritornare indietro nel tempo dei genitori (soprattutto i papà), ha fatto da padrone in una tre giorni all’interno della Galleria del Metropolis, dedicate anche alle prove libere aperte a tutti.

L’affluenza del venerdì ha messo a dura prova i pulsanti e le macchine a disposizione per i pubblico. Sabato e Domenica un’affluenza a bordo pista ha avuto dell’incredibile.

L’entusiasmo dei bambini, la gioia nei loro occhi, nel seguire la macchinina sulla pista, i vani suggerimenti dei genitori per meglio condurre la macchinina, l’insistenza dei nonni verso nipotini troppo timidi, hanno fatto da gaio contorno a una bella manifestazione che ben fa sperare per una maggiore diffusione di questa disciplina.

Domenica si sono svolte le finali Junior ( fino a 10 anni), Under 20 e Senior del Trofeo Clio Cup NSR, una delle tante categorie con cui si corre in pista.

Si potrebbe pensare a notevoli differenza di prestazioni fra le varie categorie, ma a vederli in pista i Junior non hanno nulla da invidiare per agonismo e preparazione ai più “grandi”.

E’ stupefacente vedere questi scriccioli che se le danno di santa ragione per superare il vicino di corsia e arrivare avanti. Un “giochino” facile, facile, ma capace di darti grandi emozioni e soddisfazioni e che grazie alla disponibilità del direttore del centro commerciale Metropolis, Giuseppe Belmonte, è stato reso fruibile anche al grande pubblico.

Lascia un commento