I Balcani elettronici di Dj Shantel aprono la XIV Edizione dell’Ariano Folkfestival!

0
210

aglio del nastro per la XIV Edizione dell’Ariano Folkfestival che dal 18 al 23 di agosto colorerà la cittadina di Ariano Irpino con i colori del mondo. Anche quest’anno – dopo l’enorme successo dell’edizione 2008, con 40 mila presenze – l’AFF conferma per il 18 agosto l’irresistibile Dj Shantel, uno dei più influenti e innovativi dj contemporanei che miscela le sue radici della Bucovina con l’elettronica: impossibile non ballare con la sua Disko Partizani! L’artista conferma di anno in anno il suo affetto per Ariano Ipino e per il suo pubblico: per la terza volta è presente all’AFF e quella arianese sarà la sua unica data italiana!

Con un minuzioso lavoro di ricerca le Associazioni Ariano Folkfestival e Red Sox, continuano a dare rilievo internazionale alla rassegna. Storie, geografie, uomini e donne che rendono il pianeta meno rumoroso! Animeranno il Folkstage – anche quest’anno in Piazza Piano della Croce – numerosi artisti provenienti da ogni parte del globo, in omaggio alla multiculturalità sempre presente ad Ariano. Un nuovo sguardo sulle tendenze della world music: il fado dei Deolinda, i suoni tzigani- rock dei Caravan Passe, le follie balkan di Robert Soko, una gigante miscela di elettronica, musica gypsy, chaabi, dub dei Watcha Clan, il dj-set glocal di Penny Metal, il Messico come non lo avete mai ascoltato dei Nortec Colletive, il GypsyJazz di Dario Pinelli, la Serbia eclettica dei Shazalakazoo, l’electro-swing dei Caravan Palace, il Mediterraneo di Enrico Capuano con Zulù e il “disimpegno folkloristico” dell’Instituto Mexicano del Sonido. L’ultima sera sarà un evento nell’evento, perchè sul palco ci saranno un monumento civile come Enzo Del Re con Vinicio Capossela e la Banda della Posta, che promettono qualcosa di inedito e prezioso. In chiusura la solar world music con il dj set di Lord Sassafras.

L’organizzazione ha pensato a tutto e non possono mancare anche per la XIV Edizione dell’AFF le graditissime proposte extra-musicali, che rendono come sempre Ariano una cittadella musicale. Oltre all’area campeggio del Volkscamp, la distribuzione del Folkbullettino, il cineforum Cinezone, dancefloor post-concerti Sona!Zone (20, 21 e 22 agosto), l’esposizione di opere d’arte Folkart e la gita turistica Folkintour. Le novità di quest’anno sono: lo spazio teatro, lo spazio poesia e l’area circense Circuszone. Da iniziative collaterali le attività e le Zone diventano sempre più un momento fondamentale per sei giorni di puri stimoli che trovano nella città irpina un sano ritmo, ampia socialità, l’impegno, la creatività, l’arte e l’arte del divertimento.

Lascia un commento