Golem. Gabriele Coen Jewish Experience in concerto

0
257

Martedì 7 luglio, alle ore 21.30, il Museo Ebraico di Bologna con la Comunità Ebraica di Bologna invitano il pubblico alla Sinagoga – via Mario Finzi 4 – per il concerto Golem, il nuovo lavoro di GABRIELE COEN con il gruppo “JEWISH EXPERIENCE”; l’evento è inserito nel cartellone del programma estivo BÉ-BOLOGNA ESTATE09.

Golem propone un viaggio musicale in cui si reinterpreta in chiave jazzistica il repertorio popolare ebraico, attraverso composizioni originali, brani klezmer e sefarditi (ebraico-spagnoli).
Gabriele Coen sceglie di raccontare la ricca e complessa tradizione della musica popolare ebraica costruendo un concerto su eleganti disegni melodici e così tutto diventa fortemente cantabile, come in una lunga preghiera ebraica.
Il repertorio dei brani proposti è vasto e attinge all’opera dei compositori classici della tradizione yiddish (Alexander Olshanetsky, Sholom Secunda e Mickey Katz) e dei più moderni interpreti come John Zorn (Mahshav), ma ospita anche composizioni originali di Coen, capace di allargare le maglie estetiche con temi dal sapore ebraico-mediterraneo.
Tutto è giocato su di un sottile equilibrio tra la gentilezza della melodia e la vivacità, talvolta danzante, delle figurazioni ritmiche adottate, siano esse latin, valzer, caraibiche e balcaniche. L’interpretazione in chiave jazzistica non indebolisce la spiritualità del repertorio.
Sassofonista, clarinettista, compositore, Gabriele Coen si dedica da oltre quindici anni all’incontro tra jazz e musica etnica, in particolare mediterranea e est-europea, svolgendo un’intensa attività a livello nazionale e internazionale. E’ fondatore dei KlezRoym – la più nota formazione italiana dedita alla riattualizzazione del patrimonio musicale ebraico – con cui ha inciso cinque dischi.
Come compositore nonché interprete ha realizzato sigle televisive (Rai Educational) commenti musicali (Geo&Geo, Raitre), Musiche per documentari (La grande Storia, Raitre) e per balletti (Patino, Fuciarelli), numerose collaborazioni teatrali (Mincer, Celestini, Scaparro, Natoli). Ha composto insieme ai Klezroym le musiche per il film di Emanuele Crialese “Once we were strangers” e ” A gennaio ” di Luca Calvanelli; insieme a Mario Rivera quelle per “Notturno Bus” (2007) di Davide Marengo, con Giovanna Mezzogiorno, Valerio Mastandrea e Ennio Fantastichini. Sempre nel 2007 ha realizzato, ancora con Mario Rivera, le musiche per lo spettacolo teatrale “Satyricon” di Renato Giordano, con Giorgio Albertazzi e Michele Placido e nel 2008 quelle per “La favola di amore e psiche”, con Peppe Barra e De La Roche, regia di Renato Giordano.

Il concerto è a ingresso libero; si richiede abbigliamento adeguato al luogo di culto.

Lascia un commento