Multa a rifugiato senzatetto a Parma

0
142

” La notizia desta sconcerto non solo per inopportunità umana ma anche per illogicità politica”. Con questa frase il responsabile per la provincia di Parma dell’Italia dei Diritti ha stigmatizzato l’episodio occorso la scorsa notte nella cittadina emiliana che ha visto protagonista un rifugiato politico sudanese senza fissa dimora, multato per aver trovato riparo sotto i portici della scalinata che conduce alla galleria nazionale. “Se non ci fosse di mezzo un essere umano – ha poi aggiunto il responsabile parmense del movimento guidato da Antonello De Pierro – mi verrebbe da ridere. E’ davvero singolare imporre il pagamento di 450 euro ad una persona che non ha casa, non ha lavoro e oltretutto è vittima di persecuzione politica nel suo Paese. Non è possibile che l’ossessione per il decoro cittadino, tanto caro ai benpensanti, abbia il sopravvento sulla sofferenza di un uomo e annulli ogni sentimento di pietà”.