Roma, fermate Atac insicure

0
163

“Anche le fermate dell’Atac non fuoriescono dalla regola generale italica per la quale la sicurezza è un optional, semmai è quindi da apprezzare lo zelo dei progettisti che, anziché lasciare all’incuria e al tempo l’opera devastatrice, hanno provveduto direttamente loro per far prima”. Questo l’aspro commento del responsabile per il Lazio dell’Italia dei Diritti Vittorio Marinelli ai dichiarati progetti di messa in sicurezza delle tante fermate pericolose e non rispettose del codice della strada, come emerso da uno studio indetto dall’Atac e come confermano i recenti fatti di cronaca. Incalza l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro che così conclude: “Chiaro che se fossimo in un paese serio, cosa inverosimile, i detti progettisti meriterebbero un licenziamento immediato ma l’Italia è il paese di Viareggio, delle case costruite con la sabbia e del Vajont; quindi in fondo non hanno fatto nient’altro, i valenti progettisti in esame, che impegnarsi per crescere: si inizia dai piccoli disastri per arrivare alle grandi catastrofi”.

Lascia un commento