In margine all’ennesima aggressione nel metrò

0
191
Roma - "Questa è la dimostrazione di quanto sia importante la figura
professionale degli agenti di polizia. La presenza delle forze dell'ordine nei punti
nodali delle aggregazioni sociali della città favorisce il conforto della
popolazione e funge da deterrente contro gli episodi di vandalismo". Questo è il
commento dell'esponente dell'Italia dei Diritti circa la recente aggressione
all'avvocata trentottenne Romina D'Ambrosio, colpita senza alcun motivo apparente da
una donna di ignote generalità, mentre viaggiava in un vagone della metropolitana
della linea A. Vane sono risultate le richieste di aiuto agli altri passeggeri,
indifferenti di fronte all'accaduto. 
A tal proposito il vice presidente del movimento guidato da Antonello De Pierro
aggiunge: "Non posso esimermi dal prendere atto della mancanza di spirito civico dei
testimoni della vicenda. Al tempo stesso però, appare evidente quanto possa essere
inopportuno delegare a comuni cittadini, il più delle volte sconvolti da tali atti
di violenza, la responsabilità della quiete pubblica. La sicurezza è un tema, nonché
un diritto, - conclude Soldà - che non deve essere inflazionato, attraverso
iniziative di dubbia utilità, o strumentalizzato con false promesse
propagandistiche, come è accaduto in passato con i poliziotti di quartiere".

Lascia un commento