Tarquinia, al Consorzio di Bonifica sconfitti i mestieranti della politica

0
333

Tarquinia – «Una grande lezione degli agricoltori a chi voluto trasformare le votazioni in una rissa politica».

Lo afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, commentando i risultati delle elezioni al Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca, che si sono tenute il 20 novembre.

«Sono molto soddisfatto. – prosegue – La democrazia e la trasparenza hanno vinto. I consiglieri eletti sono espressione genuina dei sindacati, capaci di fare fronte comune in un momento di grave crisi economica per l’agricoltura. I consorziati, con un’ampia partecipazione al voto, hanno dimostrato grande senso di responsabilità. È stata una sconfitta netta e senza appello per chi voleva usare il Consorzio di Bonifica come un trampolino di lancio per future carriere politiche, senza curarsi minimamente dei problemi del settore».
Spazzati via i soliti mestieranti delle poltrone che, per cinque anni, rimarranno a guardare.

«L’intelligenza degli agricoltori ha fatto fare una brutta figura a chi pensava di fare il bello e il cattivo tempo, per saziare i propri interessi politici. – conclude il primo cittadino – Questo risultato riscatta inoltre una campagna elettorale pessima, costellata da episodi disdicevoli. Il Consorzio di Bonifica è un Ente tecnico che svolge un ruolo fondamentale per la corretta gestione del patrimonio ambientale e rurale. Come tale deve rimanere. Sono certo che il nuovo consiglio di amministrazione saprà lavorare egregiamente e soprattutto nell’interesse della collettività agricola».

Lascia un commento