Parcheggi solo a pagamento a Genova, Silipigni: “I ticket sono la risposta alla mancanza di fondi”

0
218

“La situazione dei parcheggi di Genova, non mi sorprende”, così ha commentato Antonella Silipigni, responsabile per la città di Genova dell’Italia dei diritti. “La situazione è la stessa in numerose città italiane. Nel caso del capoluogo ligure credo che, alla base del problema, ci sia la necessità di rimpiazzare i fondi mancanti dal pagamento dell’Ici. In questo modo, però, l’amministrazione crea dei disagi a tutti gli automobilisti che hanno la necessità del parcheggio, non solo per lavoro, ma anche per tutte le attività del tempo libero”.
Così, anche andare in spiaggia la domenica diventa impossibile.
“A Genova – continua la Silipigni – ci sono pochi parcheggi e l’introduzione delle aree azzurre non ha migliorato la situazione. Sono aree miste nelle quali solo i residenti non pagano. La situazione però non è migliorata anche perché i cittadini sono esenti dal pagamento solo nell’area azzurra che hanno scelto. Inoltre dal 6 giugno, nell’area di Corso Italia, i parcheggi saranno a pagamento per tutti, senza nessuna esclusione. Questa è una situazione di assoluta emergenza, se si pensa che secondo le normative, è necessario stabilire delle aree di parcheggio gratuito nelle città. Così si rischia di ripetere l’esperimento, disastroso e negativo di Alemanno – conclude la responsabile del movimento presieduto da Antonello De Pierro – creando solo ulteriori disagi”.

Lascia un commento