Pericolo sopraelevata di Genova, la Silipigni auspica interventi rapidi

0
76

“A Genova si parla tanto di sicurezza con grandi manifesti che compaiono ovunque, poi però in concreto non si agisce come si dovrebbe. Vista la recente tragedia di Viareggio, spero che non si arrivi al punto di contare i morti prima di intervenire”. Categorico il commento di Antonella Silipigni, responsabile per la città di Genova dell’Italia dei Diritti, a proposito della mancata messa in sicurezza della sopraelevata Aldo Moro, arteria viaria fondamentale ma rischiosa sotto diversi punti di vista, dai guardrail pericolanti ai calcinacci che si staccano dalle parti inferiori della struttura.

“Mi auguro – aggiunge stizzita la Silipigni parlando a nome del movimento che fa capo ad Antonello De Pierro – che ci sia maggiore attenzione alla sicurezza degli automobilisti e in generale all’incolumità di tutti i cittadini. Le misure idonee per tutelare chi percorre ogni giorno questa strada devono essere prese in tempi brevi, senza trascurare nessun particolare e, soprattutto, evitando di intervenire solo dopo che si sia consumato un evento luttuoso”.